...UN PO' DORIAN GRAY, UN PO' ERALDO BALDINI Sottotitolo: QUANDO UN TESTO PASSA NELLE MANI DEI LETTORI SMETTE DI...








  • Titolo: L' ipotetica assenza delle ombre
  • Autore: Massimo Padua
  • Editore: Voras  
  • Pagine: 256











Come sempre mi capita con i romanzi che apprezzo molto, terminata la lettura di questo, devo prendermi il tradizionale paio di giorni "sabbatico" prima di iniziarne un altro  che lo possa sostituire degnamente. 
Non sarà facile. 
(La foto nella finestra "Sul Crimi-divano" quindi NON E' la copertina del nuovo libro che ho iniziato, ma l'emblema appunto di quello che sto cercando)


Il suo autore, Massimo Padua non è nuovo ai romanzi, ed è anche già stato premiato: La luce blu delle margherite ha vinto il Premio Opera Prima Città di Ravenna 2005, mentre L'eco delle conchiglie di vetro il Premio Tammorra d'argento 2009 e il Premio della Giuria Associazione Akkuaria 2009.
Come però spesso accade agli editori piccoli ma pieni di entusiasmo, non ho scoperto questo libro grazie a sue recensioni su quotidiani e riviste patinate. 
Una ragione in più per essere soddisfatta di averlo scoperto quasi per caso.


Questo non è un poliziesco, ma un noir, dove chi muore nelle prime pagine muore di morte naturale, dove si legge di un serial killer che agisce ma non c'è ombra di poliziotti, carabinieri, o ispettori, dove le confessioni, quando riaffiorano, lo fanno brutalmente e per intero.


Il linguaggio esprime capillarmente emozioni e psicologie e gli indizi che si srotolano nella trama sono sapientemente dosati in modo da infondere nel lettore il dubbio che tutti, a fasi alterne, possano essere colpevoli di qualcosa.


Aldilà dei personaggi umani, protagonisti inconsapevoli sono i paesaggi: una campagna falsa, un nero seducente, un cimitero dall'aria intrisa di fiori e di morte, una soffitta e una cantina.


Descrizioni che a volte mi hanno fatto pensare di essermi calata in un libro di Eraldo Baldini, salvo poi incappare in una frase come: "Mi reputo un uomo, un peccatore, una persona che non ha saputo resistere alle tentazioni, e le tentazioni, nella vita di un individuo sono innumerevoli. Il guaio è che spesso i capricci e le seduzioni del peccato si trasformano in reati" e questo, insieme a qualcos'altro di ricorrente (che però non svelerò) mi ha fatto pensare ad atmosfere da Il Ritratto di Dorian Gray. 


Due note finali: 
- copertina azzeccatissima
- la prima visita in soffitta non vi deluderà.


 René Magritte - La lectrice soumise


Magari spererete che dal libro venga fatta una "onorabile" versione cinematografica (e per onorabile intendo: non datela in mano ad un regista che possa rovinare questo libro come, a mio avviso, hanno fatto con Almost Blue di Lucarelli)


Chissà cosa ne penserebbe Massimo Padua...

2 geo-commenti:

  1. Questo o lo trovo o te lo vengo a chiedere in prestito... ^_^

    RispondiElimina
  2. Lovi, grazie per aver letto il mio blog!
    Mi fa piacere aver suscitato la tua curiosità e di averti fatto un pò distrarre dal "compito ingrato" che hai in questi giorni.
    Chissà che non abbia un futuro come critico letterario, anziché dover "recensire" le sparate che arrivano da UK!
    Comunque, a parte tutto, questo è veramente un libro da "certificazione" e tu sai a cosa alludo.
    Bye&besos

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.