MEMO: COMPLEANNO - Carlo Lucarelli e Belfagor

anniversario [an-ni-ver-sà-rio] s.m. (pl. -ri) 

  • • Ricorrenza annuale di un avvenimento degno di memoria

    Carlo Lucarelli
    (Parma, 26-10-1960)
    Onestamente, non so proprio cosa potrei dire di più che già non sia stato detto su Lucarelli scrittore, giornalista, sceneggiatore e conduttore televisivo.

    Posso segnalare che fra i suoi romanzi quelli che ho preferito sono stati:
    Almost Blue (1997) 
    e
    Un giorno dopo l'altro (2000)

    Posso dare l'informazione che Almost Blue ha vinto il Silver Dagger Award nel 2003, e per il premio istituito dalla Crime Writers' Association, in cui gli scrittori di lingua inglese di solito la fanno da padroni, è veramente un traguardo che gli rende onore.

    Posso confessare che, sia io che lui, abbiamo in comune la paura per Belfagor. E già questo vi dice di che generazione siamo entrambi...Non ci faceva paura Twin Peacks, ma il fantasma del Louvre, la cui serie televisiva era di metà anni '60...

    Posso infine ricordare che, quando gli si chiede cos'è la suspense, lui porta l'esempio di un bambino che al ritorno a casa da scuola può dire ai genitori: "Oggi a scuola è successo etc etc." ma se invece inizia la frase dicendo: "Non saprete mai cos'è successo oggi a scuola..." e si ferma, lasciando il discorso in sospeso, ecco che, in questo caso, il bambino avrà creato la suspense.




    Vi chiederete cosa c'entra Belfagor nel titolo. 
    Forse anche lui compie gli anni oggi? 
    Chissà! 
    SUSPENSE

4 geo-commenti:

  1. Per caso oltre a lasciarti intimorire/affascinare da Belfagor, attendevi con ansia l'uscita del Corriere dei ragazzi con le storie di Valentina Mela verde?

    P.S.
    Scrivi benissimo, è un piacere leggere i tuoi post!

    RispondiElimina
  2. In effetti, sì il Corriere dei ragazzi è stato l'acquisto della...ehm...età di mezzo: fra Topolino (prima) e Linus (dopo). Valentina Melaverde mi suonava familiare in effetti.
    Anche tu passata in quel periodo dove si ritagliava tutto e si facevano patchwork nei diari scolastici?! Rimanevo sempre stupita che il mio potesse raddoppiare di spessore già a metà anno scolastico senza rompersi!
    Per il PS grazie, troppo buona.
    Bye&besos

    RispondiElimina
  3. Non sono troppo buona, è la verità, precisa verità che nè io, nè tu, diremo mai a proposito della nostra età. In ogni caso, mi piace immaginarti esattamente del mio stesso anno di nascita, anche per alimentare con ulteriori elementi l'idea del gemellaggio che si è prospettata sin dal primo scambio di commenti. Per il diario, devo dirti che quello gonfio è durato molto poco, anche perchè, per fare l'originale a tutti i costi, allegavo persino del prezzemolo... Disgustata dalle mie stesse creazioni, sono passata ad una anonima rubrichetta beige ( il colore che più di tutti mi dà malessere... Si, non conosco mezzi termini e mi punisco con i mezzi toni! ).
    Ti abbraccio.
    Giacinta

    RispondiElimina
  4. No, al prezzemolo non ci sono arrivata.
    Mi sono fermata a un più anonimo filo di lana, ma ricordarsene il motivo sarebbe troppo da "picomirandoliani".
    ;-)

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.