COOK AND BOOK BRUXELLES

Continuando il viaggio nei luoghi cibo per il corpo e per la mente, segnalo questa libreria, che si trova in Belgio.


Non fatevi ingannare dall'esterno abbastanza normale.
Entrate invece in questo luogo, definito
"librairie et également restaurant branché où l'on peut savourer ses plats entre le rayon polar et la littérature pour enfants".







Decori e ambienti diversi per ogni categoria letteraria. Qualche esempio?



Spazio letteratura per l'infanzia


oppure quest'altro qui a sinistra.




Oppure l'espace Cuisine, FIAT500  (old style) e libri di gastronomia italiana.






















O ancora l'atmosfera feutrée e molto british in quello della letteratura inglese.
(Source: simpletoenchant)
Senza contare la sezione viaggi, lampadari riproduzione del barattolo della Campbell soup (quella resa famosa da Warhol), mentre al centro della stanza fa bella mostra una vecchia roulotte bombata americana
(Source: Electronic Illusions)
Per la musica, un'ampia sala con un severo pianoforte a coda, sdrammatizzato dal divano nel lato opposto della sala realizzato nei tre colori della bandiera nazionale.
Persino l'indirizzo, di questa libreria, è affascinante 




PLACE DU TEMPS LIBRE 1 -1200 BRUXELLES ( WOLUWE-SAINT-LAMBERT )


Anche questa devo inserirla nella mia Wish-(next) life. 
Senza scomodare il blasonato Eataly, penserei a una libreria indipendente, con annesso giardino e, al posto del ristorante alla moda e dell'atmosfera ovattata della sezione inglese, opterei per piadina romagnola e musica dei cantautori italiani. 
Che ne dite, può andare?


13 geo-commenti:

  1. Vedo già il mio angolo sotto ... ( quali sono gli alberi più diffusi nei giardini romagnoli?)
    Baci, Nela carissima!
    Giacinta

    RispondiElimina
  2. Olá,
    Estou a seguir o blogue através da recomendação da Maria João Falcão! Quero aprender italiano, adoro Itália, ano passado estive em Roma e ia percebendo o pior mesmo era falar!
    Será que me percebes?
    Baci,
    Manuela

    RispondiElimina
  3. @Giacynta Oooops, sugli alberi in Romagna mi cogli impreparata...cerri, aceri campestri, ciavardelli, ornielli, carpini bianchi e neri? Dovrò consultare un giardiniere! ;-)
    @ Manuela - Muito obrigada de estar seguendo o meu pequenho blogue. Nao posso escrever mt bem em Pt, mas vou tentar de responder sempre em PT, como faço com MJ. PS muito bom o gato, como chama-se? Bye&besos

    RispondiElimina
  4. O meu gato Nela, que foi apanhado bebé na rua chama-se simplesmente Preto, Nero, não é?
    Obrigada por me seguires!
    Beijos,
    Manuela

    RispondiElimina
  5. Pois é, Manuela, Preto é Nero. Coincidencias: o meu gato tbm foi apanhado pequenho (ficava num motor dum carro) mas ele é tudo branco, mas chama-se simplemente Gatto (como aquilo do filme Colazione da Tiffany) :-) Bye&besos

    RispondiElimina
  6. questa è bellissima davvero, ma in fondo non c'è molto merito nel fare bella una libreria, bastano gli scaffali pieni (di libri of course) e il gioco è quasi fatto, vero?

    RispondiElimina
  7. Grazie, sono d'accordo con te. Mi ha affascinato subito, come mi accade con quelle piene di personalità che trovo in giro per il mondo.
    Credo che anche in un tuo post ce ne fosse una a NY o sbaglio? Devo andare a ritrovarlo. Ciao.

    RispondiElimina
  8. A NY effettivamente ne ho trovate parecchie. O forse sono loro che hanno trovato me?
    Sia come sia, le avevo raccolte tutte qui:
    http://varie-ed-eventuali-blog.blogspot.com/2010/05/shopping-in-big-apple-b-come-books.html

    RispondiElimina
  9. Ah, mi ricordavo bene! Adesso me le vado a vedere tutte! Ciao.

    RispondiElimina
  10. Ecco,vado anch’io a vedere le librerie di dede.
    Ma possibile che io abbia visitato solo luoghi dalle librerie standard? Forse dovrei impegnarmi di più…

    RispondiElimina
  11. @valigiesogni Una prima "dritta" da seguire potrebbe essere quella di stare lontani dagli shopping centers...

    RispondiElimina
  12. Nela, bravissima ! Sei andata proprio in uno dei miei posti preferiti a Bruxelles. Anche stamani ci vado a piedi da casa mia lungo un sentiero che hanno ricavato da un'antica ferrovia .Bruxelles è piena di questi "incanti" segreti: Amo questa città. Se in futuro ci torni ti dirò di altre "magie" bruxellesi.

    RispondiElimina
  13. Sì, penso che avrò bisogno di un Cicerone che mi informi sulle altre "magie".
    Buona domenica!
    PS ma, oltre ad essere straordinaria, nella C&B si mangia anche bene?

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.