UN POSTO PER LEGGERE?

Fresca (si fa per dire) di un viaggio di un solo giorno con sveglia alle 4.00 del mattino (o meglio, della notte) e rientro verso la mezzanotte, la viaggiatrice aveva con se' un giallo da leggere (come sempre) e altri ne avrebbe comprati durante la trasferta, se avesse trovato l'occasione.
Insomma, non si può certo dire che le possibilità di lettura le mancassero.

Ebbe l'opportunità e non solo quella, visto che scoprì anche di far parte di

 quel 85% di viaggiatori che frequenta le toilette degli aeroporti internazionali. 
Notizia che, di per se', non la stupì poi molto.

Stupirono di più le conseguenze.

Immaginate quindi, la viaggiatrice, catapultarsi in bagno, trovarne uno libero, chiudere la porta, prendere tutte le precauzioni igieniche et voilà

ecco cosa le si presentò ad altezza d'occhio di persona (quasi) seduta. 
Tutto ergonomicamente calcolato.

Se ne sarebbe presto dimenticata, se non fosse che, ritornata nello stesso aeroporto 10 ore più tardi e costretta ad una lunga attesa, collaborò a riconfermare la statistica di cui sopra dei frequentatori di toilette e, non utilizzando sempre la stessa (ovvio), si ritrovò davanti il tormentone.

Pur senza occhiali focalizzò (come poteva) la piccola scritta nel lato basso della cornice

Cosa si celava dietro la parola che richiamava perfidamente alla mente l'imperatore romano Vespasiano e il suo abbinamento ai bagni pubblici?

Risposta:
Indoor Media alla conquista di nuovi ambienti per la comunicazione. 
Con il contratto stipulato con JCDecaux, detentrice esclusiva della concessione pubblicitaria nell'Aeroporto di Bruxelles, Indoor Media lancia il progetto  Vespasius, mirato alla totalità dei bagni pubblici dell'aeroporto.

L'interesse a questo progetto si basa sui risultati di una ricerca condotta da    JCDecaux, che rivela che le  toilettes degli aeroporti internazionali sono frequentati quasi dal 85% dei viaggiatori.
Partendo dal principio che un viaggiatore passa molte ore nell'attesa della partenza del suo aereo e spesso lunghi minuti prima di recuperare i suoi bagagli, la pause toilette finisce prima o poi per imporsi.
In numeri questo si traduce in quasi 20 milioni di persone all'anno, ovvero una media di un milione e mezzo al mese.
L'offerta Vespasius Airport si compone di 2 reti di 400 quadri, spazi pubblicitari affittati per un periodo di 4 settimane. 
Altra novità: la famosa cornice in A3 si declina in non meno di 9 colori differenti (!), a scelta dell'inserzionista.  

Se quindi qualcuno si troverà davanti a una cosa del genere, sia preparato:

non si tratta di un'inedito di Marcel Duchamp, ma dell'ennesima trovata per ribadire che la pubblicità è l'anima del commercio  oppure, se  ne siete disgustati potete sempre obiettare che la trovata fa ca**re.  
In tal caso, sappiate, tuttavia, che quelli di JCDecaux  potranno sempre rispondere che, visto dove si trova, ci hanno azzeccato in pieno.


6 geo-commenti:

  1. A chi lo dici!
    Bye&besos & buona domenica!

    RispondiElimina
  2. @valigiesogni Meno male che il post non fa...
    Ciao cara!

    RispondiElimina
  3. E anche questa è Bruxelles : dada o surrealismo al quotidiano.

    RispondiElimina
  4. A dire il vero, mi aspettavo che un'iniziativa del genere potesse essere fatta più all'aeroporto di Schipol che a Zaventem, però se tu dici che ci può stare...

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.