GIALLO IN GEOGRAFIA


Viaggiare non è veramente piacevole, si va incontro all'ignoto e l'ignoto è qualche volta sgradevole e sempre traumatico; però fa bene.
Così scriveva Moravia in una piccola autobiografia.

La viaggiatrice potrebbe dire altrettanto, visto che questa volta andrà verso una destinazione per lei ignota.

A dire il vero, la viaggiatrice è un po’ esagerata. 
Cosa avrebbe dovuto dire allora un suo connazionale che ha fatto lo stesso viaggio in condizioni più estreme?
Però ormai gli aficionados la conoscono. Lei è così: se non va preparata a puntino, si sente a disagio. 

Da qui la sua convinzione di partire per “l’Ignoto”.

E dire che ultimamente del luogo dove è diretta se ne parla tanto.
Tuttavia lei non si sente ferrata, 
ne’ giallamente, 
(non ha letto abbastanza)
ne’ linguisticamente, 
(si ricorda ancora di quando cercava disperatamente la toilette in un luogo dove tutto era scritto solo in ebraico)
ne’ gastronomicamente 
(ed è la cosa che la preoccupa di più)!

E' solo riuscita a documentarsi sui do’s and taboos del luogo.
Pertanto, sa che non dovrà, ad esempio, usare la tipica gestualità italiana, soprattutto nell’indicare luoghi.
Nell’Ignoto, per indicare, si deve usare tutto il palmo della mano, diversamente, il solo indice, è gesto offensivo. 
Così come dovrà dare il biglietto da visita con due mani. 
Ma senza inchino! 
Non siamo mica nell'Ignoto di là! 
Siamo nell'Ignoto di qua, che viene prima di quell'altro Ignoto.

La viaggiatrice, inoltre, ignora se dall’Ignoto riuscirà a comunicare, pertanto potrebbe esserci un black out nei post durante i prossimi giorni.

Nel frattempo vi lascio a ipotizzare verso quale Ignoto è diretta.
Dandovi, come d’abitudine, un indizio fotografico.


Non ci sono premi in palio.
Questa volta il “premio” è che la viaggiatrice riporti a casa se stessa, senza se e senza ma.

PS La viaggiatrice, qualche volta, è anche un tantino esageratamente pessimista!

12 geo-commenti:

  1. E,come dicono i più colti:un aiutino ?
    Un 'idea ce l'avrei. Grande Nord ?

    RispondiElimina
  2. Ho rinunciato alla palestra per capire dove saresti andata: Beijing!
    Ci sono stata. Tutto sommato è stato un soggiorno piacevole. Tieniti solo lontana dalla metropolitana. Quando ci sono stata non c'erano indicazioni in inglese.
    Ti sorprenderà. E' più occidentale di quanto si possa immaginare.
    Buon viaggio, cara!

    RispondiElimina
  3. Gostei da escada gigante de livros, mas não faço ideia de onde fica. Vou ficar à espera que o mistério seja desvendado...
    um beijinho
    Gábi

    RispondiElimina
  4. La Viaggitrice parte accompagnata dai voti affettuosi dei suoi lettori e amici, che attenderanno il suo ritorno, impazienti di sentire i suoi racconti e vedere parte di ciò che i suoi occhi hanno visto.
    Ciao cara e non aver timori!

    RispondiElimina
  5. Ma dove sei andata?? E le valigie...!!!
    Bacione

    RispondiElimina
  6. Boh! ma non sarai micca andata in Giapone...
    sarebbe belissimo!

    RispondiElimina
  7. non ho la più pallida idea di dove andrà la Viaggiatrice, ma è normale essere un po' preoccupati, fa parte dell'emozione di cambiare vita (i viaggi cambiano la vita, no?), quindi rilassati! Sarà tutto molto meglio di come te lo immagini.
    bacioni

    RispondiElimina
  8. Oppure in Cina? Gialli, gialli e geografie. Macché pessimista! Tutto è bello nel viaggio quando la viaggiatrice se te!
    baci

    RispondiElimina
  9. Oi, hello little bird-woman!
    Onde andarás a voar?

    http://falcaodejade.blogspot.com/2011/04/festival-de-policiais-na-romagna.html

    RispondiElimina
  10. Io mi fido dell’intuito della Giacinta, fosse altro perché ha persino rinunciato alla palestra pur di non vincere niente!
    La Viaggiatrice annovera anche me tra quanti accoglieranno i racconti (perché saranno numerosi e corredati di foto) del ritorno.
    Buon viaggio!

    RispondiElimina
  11. Nela,

    Estamos dividindo um pouco de felicidade com você

    http://cozinhadosvurdons.blogspot.com/2011/04/projeto-kalinka-uma-receita-de-sucesso.html

    5 bjs

    RispondiElimina
  12. @TUTTE: grazie, grazie per i vostri commenti e gli auguri. Sono tornata e, come potete leggere, vi ho dedicato un post. A proposito: la meta del viaggio era la Cina. Sì Giacynta, MJ e Barbara avevano indovinato la prima tappa: Beijing. Complimenti!

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.