HAMY EDITORE DI VARGAS - SELLERIO DI CAMILLERI: LE DONNE DELL'EDITORIA

Ci sono post che nascono un po' per caso. Quello che leggete è uno di questi. Oggi volevo commemorare la nascita di una donna che, pur non essendo scrittrice, occupava un ruolo di  rilievo nella giungla dell'editoria italiana. Mi riferisco a Elvira Giorgianni, coniugata Sellerio, titolare della casa editrice palermitana Sellerio, i cui mitici ed eleganti libri dalla copertina blu ci hanno fatto conoscere molti giallisti importanti come Sciascia, Bufalino, Carofiglio, Scerbanenco, de Angelis e Camilleri, fra gli italiani, oltre a Roberto Bolaño, Margaret Doody, Manuel Vázquez Montalbán , Alicia Giménez-Bartlett e il duo Maj Sjöwall & Per Wahlöö - fra gli stranieri.

Elvira Giorgianni nasceva oggi, 18 maggio, nel 1936 e nella sua città natale, Palermo, si spegneva lo scorso anno, il 3 agosto. 
Per chi volesse approfondire la personalità di questa grande donna, consiglio di leggere l'articolo apparso su La Stampa, intitolato La zarina di Palermo a firma di Marcello Sorgi, dal quale è tratta la fotografia qui di seguito

Poi, prima di accingermi a scrivere il post, ho guardato le mail in entrata ed ecco a ritrovarmi a scrivere di

 quest'altra donna e di quel filo sottile che la lega alla prima.


Viviane Hamy, questo il suo nome,  è nata in Egitto. Dopo aver iniziato a lavorare nel 1978 presso altre case editrici, nel 1990 fonda la sua, col nome di  Éditions Viviane Hamy.
Fra gli autori che pubblica, molti vincono premi letterari importanti. Per citarne alcuni: Prix Goncourt 1991 con  A. Gobry-Valle, Prix François Mauriac 1994 con B. Le Treut (1994), Prix Femina 2001 con l'ungherese M. Szabo e il  Prix du Livre 2007 con F. Vallejo (2007).
Chi legge in lingua originale saprà che VH è l'editore di Fred Vargas. Ed è proprio di oggi la mail in cui VH informa dell'uscita di una nuova avventura con protagonista Adamsberg, la cui copertina è questa:
Trama: Valentine Vendermont, una piccola donna dalla camicetta a fiori, viene da Ordebec, vicino a Lisieux, per chiedere aiuto a la Brigata Criminale di Parigi. Spiega al commissario Adamsberg che Lina, sua figlia, ha visto passare di notte, nella foresta Alance, un'orda terrificante di cavalieri morti viventi. Secondo la leggenda, risalente al XI° sec,  attraversano l'Europa del Nord per rapire gli uomini che non hanno ricevuto la debita punizione e li uccidono entro tre settimane. Lina ha visto i cavalieri catturare quattro uomini e ne ha riconosciuti tre. Abbandonando l'inchiesta in corso sull'auto di un magnate della finanza che è stata data alle fiamme, Adamsberg parte per la Normandia...
Non possiamo per ovvie ragioni dire se questo nuovo episodio con Adamsberg sarà all'altezza degli altri, anche se già i media francesi ne decretano il successo.
Per chi non conosce Vargas, leggere qui su Adamsberg
Nel frattempo, ci piace onorare qui anche questa  donna dell'editoria d'Oltralpe e il suo punto di vista sul rapporto con le librerie. 

3 geo-commenti:

  1. Merci pour ce billet fort instructif.
    Bien amicalement.

    RispondiElimina
  2. Le ero riconoscente per le voci del catalogo Sellerio, mai deludenti, e per l'eleganza della veste editoriale ma non sapevo nulla di lei, nè avevo mai visto la sua immagine. Ti ringrazio. Kiss

    RispondiElimina
  3. @Cothraige Merci a toi, d'être passé ici.
    @Giacynta contenta di averti fatto scoprire qcosa di nuovo. Bye&besos

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.