Il Solstizio d'estate secondo alcuni, secondo altri, secondo Allen e Mankell

 solstizio [sol-stì-zio] s.m. (pl.-zi) astr. Ciascuno dei due momenti dell'anno, corrispondenti a due punti sull'ellittica, in cui il Sole si trova alla massima distanza dall'equatore celeste (circa 23 gradi e mezzo) - s. d'inverno=21 dicembre, s. d'estate=21 giugno


Col solstizio entriamo ufficialmente in estate. Stagione sinonimo di sole, vacanze, caldo e che si ama follemente. Oppure si odia ferocemente più o meno per le stesse ragioni: il sole e il caldo (troppo o troppo poco), le vacanze. Di quest'ultime si odiano solitamente quelle degli altri sia che voi siate in ferie, -causano le famose code da bollino rosso in cui siete intrappolati- o che non ci siate, nel qual caso causano invidia.

Ognuno la interpreta secondo il proprio gusto, come ad esempio i due
partecipanti al Fremont Summer Solstice Parade a Seattle (foto sopra). 

Se invece lo volete interpretare in versione New Age, allora volate al tradizionale raduno di Stonehenge per ballare intorno alle antiche pietre, e sentire il massimo fluire dell'energia personale e cosmica. 

Preferite la versione vintage?
 Allora declamate brani dalla commedia di Shakespeare (1595) A Midsummer Night's Dream, anche se, in realtà la notte di mezza estate a cui si riferiva è quella di S. Giovanni, il 24 giugno, quindi non a metà della stagione bensì più vicina la solstizio.

Volete improvvisarvi cantautori?
Potete fare un karaoke con la canzone (2006) della coppia Bennato-Britti che iniziava così:
"Notte di mezza estate:
feste improvvisate,
diavoli alle chitarre,
ma angeli sotto le stelle..."

Siete per il lato sexy?
 Guardate il film di Woody Allen (1982) Una commedia sexy in una notte di mezza estate




 Volete stare svegli tutta la notte?
Leggete il libro di Mankell (1997) Delitto di mezza estate, un giallo che vi terrà incollati alla sedia e in cui Wallander deve affrontare l'enigma dell'omicidio di tre ragazzi uccisi in un bosco durante la festa del solstizio d'estate.


Dite che fa già troppo caldo? 
Che non è mezza estate? 
Che non ci sono più le mezze stagioni di una volta?
Allora vi propongo il trailer del film tratto dal romanzo di Mankell, il cui titolo originale in svedese è Steget efter: così vi verranno i brividi e non dovrete accendere il condizionatore...

  


6 geo-commenti:

  1. Interessante e gioioso questo post :)
    Non mancherò di comprare il Delitto di mezza estate ... adoro i gialli.
    Ciao Nela San, ti abbraccio e buon inizio estate!
    Lara

    RispondiElimina
  2. Vado con Mankell. Qui la luce dura fino alle 23, non è proprio mezzanotte, comunque...

    RispondiElimina
  3. Se Seattle potesse essere raggiunta in bici, quasi, quasi... :-))

    RispondiElimina
  4. Vorrei tanto la versione New Age! Ma se ballo tra le pareti di casa mia sognando di essere tra antiche pietre, l’energia personale e cosmica fluirà ugualmente?
    Boccio Bennato e Britti, e prendo Mankell, di cui abbiamo già ciarlato. Però non penso di riuscire a star sveglia tutta la notte neppure con Mankell. Ho una stanchezza, ma una stanchezza di quelle che ti sembra di non riuscire a smaltire in alcun modo. Che propone la sedicente pigra Nela San come antidoto?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Fiquei curiosa! Delitto di mezza estate, só o nome já dá vontade de ler. Não conheço Mankell nem Allen (?) mas já comprei um livro do primeiro, acho...
    Beijinhos e BOM S. GIOVANNI!
    o falcão
    http://falcaodejade.blogspot.com/2011/06/john-le-carre-e-um-traidor-dos-nossos.html

    RispondiElimina
  6. @Lara Contenta di averti dato un buono spunto per un giallo da comprare. D'altra parte, se cerchi un giallo, qui trovi "pane" per i tuoi denti.
    @Grazia Posso confermarti che Mankell, pur avendo scritto moltissimo con protagonista Wallander, è forse uno dei pochi i cui gialli non necessitano di essere letti nell'ordine di pubblicazione, ma può essere letto "random"
    @Giacynta Puoi sempre imbarcarti in un volo: al posto del trolley (non hai bisogni di indumenti), imbarchi la bici. Come avrai visto dalla foto i ciclisti sono solo coperti di...vernice. Quella però la compri là, per evitare il problema dell'imbarco dei liquidi ;-)
    @Barbara Ti lascio la New Age. Io sempre più presa dal Tai Chi (bellissima!) Antidoto alla stanchezza? Soluzione immediata un affogato al caffè, oppure ferie. Anche senza partire...vuoi mettere non fare le cose di corsa? (E' esattamente quello che ho fatto io in questi 9 gg - il dramma è che domani finiscono)
    @MJ O Mankell è bom pra ler e pra conhecer os lados ocultos da Suécia. Mais o Allen è Woody Allen, o director e aquilo no post è o cartaz do filme (msm se parece a capa dum livro). Vou ler o teu post sobre Le Carré, acho que hà mt pra aprender.

    Bye&besos a tutte e buon San Giovanni!

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.