Sfoglina una-tantum, sfogliare sempre



Al momento attuale, la vostra viaggiatrice è stanziale. Quindi niente callo del viaggiatore, ne' crampo dello scrittore...ma braccia indolenzite - quelle sì - dopo aver impastato e tirato di sfoglia per 6 uova 6 di tortellini.

Malgrado abiti in un paese in cui le azdore romagnole (vere o presunte tali) si cimentano una volta all'anno nella Sagra delle sfogline, lei si avventura, rigorosamente una volta all'anno, nella preparazione dei tortellini per il pranzo di Natale. Da qui, il crampo della sfoglina.

Mentre terminava tale impresa titanica, ha mentalmente sfogliato alcuni gialli di argomento culinario-gastronomico:

Un ex hotel di lusso a Londra, uno chef Gabriel "Gabe" Lightfoot, una caotica squadra di cuochi, garzoni e lavapiatti e il cadavere di un garzone ucraino nella cantina dell'albergo. Seguito ideale di "Brick Lane" è uno sguardo cinico e rivelatore sul quel melting pot che è l'esistenza contemporanea che conferma il talento della Alì.








Un romanzo dal titolo "Nero Balsamico" non poteva che scaturire dalla penna di Roberto Valentini (1960). Dosi per la ricetta letteraria: prendere uno scrittore residente in provincia di Modena, culla dell'aceto balsamico, aggiungere l'amicizia con Lucarelli e Fois, chiedere prefazione del libro a un poliziotto-scrittore come Matrone, e il romanzo è fatto.



 Anche il cuoco italiano Vincenzo Buonassisi si cimentò in un giallo, il cui titolo era già anch'esso un romanzo: 
"Polpette & pallottole. Romanzo afrodisiaco di un cuoco diabolico" e la copertina, da sola, valeva un Picasso.


Peccato che sia ormai introvabile.


Oltre alla classica triade di Maigret, Nero Wolfe e Pepe Carvalho, in cui il tratto cibo si evidenzia rispettivamente nei seguenti libri: "Pietr il Lettone" per Simenon, "La Traccia del Serpente" per Stout e in tutte le opere di Vázquez Montalbán, non possiamo dimenticare Montalbano e gli arancini siciliani o i pomodori farciti della moglie del Commissario greco Charitos, personaggio nato dalla penna di Markaris.


Luis Fernando Verissimo è invece autore brasiliano che nel 2002 scrive questo giallo gastronomico, presentato nel risvolto di copertina come: 
"un divertissement di altissimo livello da un protagonista della scena letteraria brasiliana, che condisce la suspense con l'umorismo e lo stile, e indaga provocatoriamente sul legame fra il cibo e la morte".






 C'è poi chi si è cimentato nell'eno-giallo, come l'ex segretario del Partito Radicale, ex parlamentare italiano ed europeo. Oggi produttore di Barolo e creatore del Commissario Cosulich, la cui indagine spazia - beato lui - fra la Franciacorta, le Langhe del Barolo e la Toscana di Montalcino.
PS Il "beato lui" si riferiva solo ai luoghi, poiché il commissario in questione è...astemio. Povero lui!
Lucarelli lo descrive: "Fondo torbido, colore rosso sangue, bouquet imprevedibile, retrogusto solitamente ironico. Questo è un ottimo giallo d'annata, si consiglia di berselo tutto d'un fiato".  Già. Peccato che prefazione così invitante provenga da un collega della stessa casa editrice.
Il tavolo qui a fianco non raffigura un riunione ristretta del governo. Rispetto ai tredici problemi con cui Agatha Christie titola il giallo di Miss Marple, noi ne abbiamo molti di più. Anche se, come nel romanzo, pure a noi cercano di indorare la pillola.

Miss Marple si girò verso di lui:
Le cuoche mettono sempre delle decorazioni di zucchero sul pudding e sulla zuppa inglese, e chiamano quei vermicelli rosa e bianchi centinaia e migliaia. Quando ho saputo che cosa avevano avuto a cena per dessert ho subito capito. L’arsenico era nelle decorazioni di zucchero. 

 Carlo Flamigni titola il suo primo romanzo giallo "Giallo uovo - Un mistery romagnolo". 
I più, tuttavia, ricordano il suo nome legato alla medicina, in particolare alle problematiche di bioetica riguardanti la fecondazione assistita. 






 Dopo medici, politici e cuochi, non c'era da stupirsi dell'arrivo nella terra dei gastro-thriller, di un altro cuoco, questo volta americano, Anthony Bourdain che gioca facile parlando de "Il segreto di Mary la cuoca".




 Come tutti i pranzi (o cene) che si rispettino, è doveroso terminare con un romanzo che, a detta di Lovi,di cui mi fido, è per buoni palati e che tratta di un'eminenza gastronomica della zona: Pellegrino Artusi.
Il Libro si intitola Odore di chiuso.




Scegliere Bourdain o Malvaldi? 
Un suggerimento?


Malvaldi sta a Bourdain come il brodo di cappone sta a quello di pollo per i tortellini, a Natale.
Auguri di Buone Feste.

12 geo-commenti:

  1. feliz natal Nela, que seus dias sejam de paz, leituras boas e harmonia constante. Por aqui não nos esquecemos de tí e desejamos sorte no amor, dinheiro no bolso e paz no coração.

    bjs das cozinheiras

    RispondiElimina
  2. Suggerimento molto chiaro, Nela San!
    Auguri di giorni belli, allegri e dolcemente pigri.
    Saluti affettuosi e molto paperi

    RispondiElimina
  3. Mmmmmmmmh, Nela cara, ci stai viziando!
    I più golosi e dolci auguri di buone feste e un grandissimo e caldo abbraccio

    RispondiElimina
  4. Post delizioso Nela San! Ti auguro un giallo Natale e giallissime giornate di riposo!
    P.S. Il signor valigiesogni ha notato che da qualche tempo m’è presa la smania di acquistare e leggere gialli. Questa novità ti dice qualcosa?... Sei ufficialmente assoldata per scovare il colpevole.

    RispondiElimina
  5. @5 cozinheiras Obrigada e msm pra vc um Nadal cheio de serenidade. Cari auguri!
    @Duck Grazie cara amica, contraccambio di cuore e i paperi sono ben accetti, qui fra compleanno incombente, cane e gatti non guasterebbero! somiglierebbe sempre più a la vecchia fattoria (vecchia per la sottoscritta e fattoria per gli animali)
    @Grazia ho capito, prossimo anno 8 uova di tortellini (2 per la mia blog-amica) :-))
    @Valigiesogni accetto questo originale augurio. Farò di tutto per avere "giallissime giornate di riposo" Soprattutto dopo aver messo a tavola la famiglia allargata il giorno di Natale! Ora dovrò suggerirti altri gialli, dì pure al caro consorte che i miei sono gialli "educativi". Mai letto Markaris?
    Bye&besos a tutte!

    RispondiElimina
  6. Mi piace spignattare e mi piace leggere e mi piace lasciarti anche qui ( sono appena passata dal tuo dark/incazz/la vendett blog )i miei auguri. :-)

    RispondiElimina
  7. Ammirazione sconfinata per la tua sfoglinità, e auguri auguri auguri
    P.S. Markaris è un altro dei miei preferiti. (Ma quanti preferiti ho?)

    RispondiElimina
  8. Nela cara, grazie per i suggerimenti giallo-gastronomici, chissà se ci rimarrà uno spazio per la lettura in questo fine settimana tutto festaiolo?
    Ti mando un abbraccio grande grande e un augurio di buonissime feste!

    RispondiElimina
  9. Bello questo post tutto romagnolo, ah le mitiche azdore, (o sdore come dico io)... sfoglia, questa sconosciuta :-)
    mi intriga quello di Monica Ali...
    Buona sfoglia, e soprattutto buon Natale!
    Clara di Tabaccherie

    RispondiElimina
  10. @giacy.nta Graditissimi, lo sai. Poi vabbè, l'altro blog è - come cantavano i Pink Floyd - il mio "dark sire of the moon. Auguri, auguri.
    @dede Grazie per l'ammirazione che mi fa contenta, anche se ieri sera, dopo tutte quelle uova, avevo male al braccio come se mi dovesse venire un infarto!
    @Elisa Purtroppo non credo che avrò il tempo per leggere libri ma so già che me ne arriveranno per il mio compleanno.
    @Clara bello il termine "sdore"! Ecco forse io sono più una sdora che un'azdora. PS Inutile dirti che io invece sto cercando di procurarmi quello di Verissimo, ma in lingua originale.

    Bye&besos a tutte!

    RispondiElimina
  11. che bella carrellata di gialli in cucina!!! Ah, sì, neppure io potrò partire (problemi vari) e quindi mi dedicherò alla lettura e a un sano relax (spero). Peccato non poter assaggiare i tuoi tortellini :/ Un caro saluto e tanti auguri perché possano essere dei giorni sereni e gioiosi!

    RispondiElimina
  12. @TuristadiMestiere Auguri anche a te cara con tanto relax, letture, serenità e buona atmosfera! Bye&besos

    RispondiElimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.