I diari e le letture (e le motociclette e le rivoluzioni e il Sud America...)


Gabriel Garcia Bernal impersona Che Guevara
I diari della motocicletta film 2004 
(dal romanzo Latinoamericana di Ernesto Guevara con Alberto Granado) 



4 geo-commenti:

  1. Quando sono andata a vedere la casa natale del Che, ad Alta Gracia, ho visto la moto, la Norton, con cui fece il viaggio di scoperta dell'Argentina e di se stesso e le mappe che utilizzò per il viaggio.È stata una grande emozione.E ho scoperto quanto il film sia stato rispettoso della verità. Il libro non l' ho ancora letto. Sarà una delle prossime letture.

    RispondiElimina
  2. @Grazia Immagino debba essere stata una parte molto emozionante del viaggio. Quanto al libro: merita e ti dò ragione, una volta tanto il film è stato fedele al libro da cui era tratto. Bye&besos e buona domenica.

    RispondiElimina
  3. Letto il libro e visto il film. Ho ancora in memoria Ernesto sul balcone nella sua dimora argentina, quando ancora non sapeva di dover diventare il "Che" e poi il viaggio in moto con l'amico e le numerose soste per rimettere a posto la "poderosa". La scena del film indimenticabile è quella in cui Ernesto attraversa il fiume a nuoto per raggiungere i lebbrosi.

    p.s.
    giuro che non avevo visto, prima di pubblicare il mio ultimo post, la foto che hai pubblicato. Gemelline nel profondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene: gemelline nel profondo. Anch'io ho ancora scolpita nella mente la scena delle bracciate per attraversare quelle acque infide. Era da pelle d'oca e - nel mio caso - da brividi lungo la schiena, (motivi personali troppo lunghi da spiegare). Comunque, quanto ad affinità fotografiche, una differenza piccola differenza ci sarebbe: il copriletto nella tua foto ha tutto tranne che il minimalismo e l'essenzialità che ritrovi in questa. Ricchezza dell'America del Nord contro povertà di quella del Sud?! Bye&besos e dubbi amletici ;-)

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.