Mentre voi dormite...(8a) Carioca e Paulistano


[...] andou alguns passos até a Avenida Atlantica. Ainda havia um resto de luz antes de se completar o crepúsculo. O mar era uma mistura de verde, azul e cinza, com o branco das ondas dando luz às cores, 


as montanhas eram massas azuladas, contornos vivos contra o céu.


Espinosa pensou que se o mundo fora criado por Deus, ele estava de posse da melhor matéria-prima e de toda a inspiração ao criar aquela paisagem. 
(Achados e perdidos, Luiz Alfredo Garcia-Roza, Pg 35-36)


L'Espinosa che, guardando Copacabana al crepuscolo pensa che, in caso il mondo sia stato creato da Dio, fosse in possesso della miglior materia prima e di tutta l'ispirazione al creare un tale paesaggio è il detective nato dalla penna di uno scrittore autoctono, Luiz Alfredo Garcia-Roza.
Scrittore di gialli, classe 1936. Affettuosamente si potrebbe definire il grande vecchio dei gialli brasiliani, ma non facciamo paragoni col nostro Camilleri. Il collega carioca non è così prolifero come il nostro.

Ma è indubbio che il suo commissario riscuote simpatia: dotato di senso dell'humour anche quando affronta situazioni con scarsi mezzi a disposizione, il frigorifero perennemente vuoto, salvo lasagne o tagliatelle surgelate ma rigorosamente alla bolognese, e, infine, il perenne ripromettersi (senza successo) di metter ordine nel suo appartamento di divorziato.

Conscio di abitare in una delle quattro baie più belle del mondo (le altre:  Sydney, San Francisco e Hong Kong).

Come i suoi concittadini del resto.

Sapete come esprimono i carioca il concetto di panorama più bello del mondo?
Quando apostrofano i loro dirimpettai della città di Niteroi, dicono semplicemente:
"Che invidia! Come sei fortunati voi, che vedete un così bel panorama! Potete vedere noi che vi stiamo di fronte!".
 Dopo questa affermazione, avete tre opzioni: potete anche voi ringraziare qualcuno lassù per averci dato Rio de Janeiro, come fa Selarón (Per la sua storia Clikkare  qui)
oppure

allargare le braccia sconsolati, per tanta mancanza di umiltà, come il Cristo Redentore

oppure
andare a vedere di persona e magari poi confrontarla con l'antagonista San Paolo.
Antagonista? Ve lo spiego alla loro maniera.
Un carioca e un paulistano stanno passeggiando per la spiaggia quando trovano una lampada magica. La sfregano e ne esce un genio, che promette di esaudire un desiderio ad ognuno di loro.
Il carioca:
- Desidero che Rio de Janeiro venga circondata da mura, alte come quelle della Grande Muraglia Cinese, per evitare che ci entrino i paulistani.
Plim!
- D'accordo, desiderio realizzato!
Poi è la volta del paulistano:
- Genio, queste mura sono resistenti?
- Molto! Niente potrà scalfirle!
- E sono anche molto alte?
- Più del Cristo Redentore!
- Allora riempile di acqua.



6 geo-commenti:

  1. Mi piace trovare i tuoi post quando mi sveglio, insieme al caffè nero bollente. Questo poi è splendido. Non ho mai visto Rio, ma conosco bene la baia di Sydney. Quando si abita in posti così, un senso di gratitudine è quasi doveroso.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come vedi, ormai le puntate le intitolo sempre "Mentre voi dormite" anche se sarebbe più giusto "mentre noi dormiamo". Ok. In tutti i casi, anch'io conosco quella di Sydney e quanto al primato, non so, sono in dubbio quale porre per prima.
      Bye&besos di buona domenica mia cara!

      Elimina
  2. Che manifiche foto, gemellina!
    Carinissima la contesa tra paulistani e carioca ma, come dicono in veneto, "non me entrighe", così non opto per alcuna delle possibilità.
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, beh, capito. Non ti metterò in imbarazzo. D'altronde io, di Sao Paulo, salvo solo due cose. Le scoprirai al prox. post. Bye&bejinhos alla mia gemellina.

      Elimina
  3. Guarda, Nela, che mi diverto un sacco con le tue storie! Stammi bene!
    Bacione
    o falcão

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dirti che questa trasferta brasiliana è stata molto interessante e piena di spunti, non come la Cina, ma stimolante comunque.

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.