Irrinunciabile Berlinere unverzichtbare Sache: Buchkantine


Nella vita si può rinunciare a molto, ma non ai gatti e alla letteratura!

Memore di un poster che aveva letto essere da qualche parte a Berlino, la viaggiatrice questa settimana risolse di mettere nei propositi del tardo pomeriggio la visita ad almeno una libreria della città ove si trovava per lavoro.

I propositi, si sa, sono una cosa; altro il metterli in pratica. I suoi impegni scivolavano sempre inesorabilmente oltre l'orario di apertura di tali negozi. 
Cosicché di quelli trascritti sulla Berlin-Moleskine, non visitò:

Chatwins – Bücher rund ums Reisen

specializzata in letteratura di viaggi, come lasciava intendere il nome.

Goltzstrasse 40
10781 Berlin

Öffnungszeiten:
Montag bis Freitag
10:00 – 19:00 Uhr
Samstag
10:00 – 16:00 Uhr

tantomeno entrò nella specializzata in gialli, dal nome inequivocabile
Hammett – Krimibuchhandlung mit Antiquariat
"Denn Mord, hat er schon keine Zunge, spricht mit wundervollen Stimmen." (William Shakespeare, Hamlet)

Friesenstraße 27, 10965 Berlin, Tel.: 030 691 58 34
Öffnungszeiten: Mo-Fr 10-20 Uhr, Sa 9-18 Uhr


Il tipico buio berlinese, ("Che abbiano anche qui la norma "cieli bui" per ridurre l'illuminazione pubblica?" - si chiese), non le permise nemmeno di trovare una delle tante ex-cabine del telefono, abilmente riciclate per il  





Non parliamo poi dell'irritazione per non poter sfruttare la sera per il film di apertura della Berlinale, The Grandmasters di Wong Kar Way. Il suo regista preferito era lì, da qualche parte, a presenziare all'inaugurazione della manifestazione.


Lei si sarebbe accontentata di acquistare il biglietto per la proiezione in differita, (6 Euro), ma erano sold-out dopo poche ore dalla disponibilità sul web.


Francamente, ritornare alla Literatur Haus, seppure interessante, non la invogliava.





Scorrendo gli indirizzi annotati, le rimaneva un'ultima possibilità: la Buchkantine. Per chi non è avvezzo alla lingua teutonica, die Kantine, è come una trap-word inglese: non significa cantina bensì mensa. 






Dunque: Buchkantine, come mensa dei libri, bistro ove mangiare
comodamente seduti, con la possibilità di sbirciare fra una buona selezione di libri negli scaffali tematici a fianco del bancone della caffetteria ristorante.






Curiosità 1. Le password per il wi-fi. 
Richiesta alla cameriera, la viaggiatrice si vide recapitare questa: ichmacheschuh

Curiosità 2. I titoli dei piatti. Qualche esempio:

Manche mögen's kalt - (A qualcuno piace freddo)
Ein Frühling in Paris - (Una primavera a Parigi)
Adieu Tristesse - (Addio Tristezza)
Grilling me Softly - 
la viaggiatrice ha invece optato per una più semplice vellutata di funghi e broccoli, 

anche se, ad onor del vero, era stata tentata che da un altro piatto, dal titolo accativante:
 Ab morgen mache ich Diät (da domani mi metto in dieta) Sauerrahm, 2-fach Käse, Zwiebeln, Speck, Oliven und in der Mitte ein Bio- Spiegelei

Degno luogo per un'amante di gialli, sia per la scelta non limitata ai soli scrittori tedeschi, americani o inglesi, sia per la trasmissione TATORT, krimi-programma della ARD, visibile nel locale ogni domenica su grande schermo, con lo slogan:
"per tutti quelli che da soli hanno paura".

Buchkantine - 


Dortmunder Straße 1 · 10555 Berlin - Moabit
Café: täglich ab 9 Uhr
Buchhandlung: Mo - Fr 9 bis 18.30 Uhr · Sa bis 17 Uhr



PS: ovviamente se ne è uscita dal locale con un libro giallo in mano, selbstverständlich

6 geo-commenti:

  1. Tatort è una serie straordinaria, imperdibile per Thomas: la Buchkantine sarà una tappa obbligata a Berlino. Grazie per questo e per gli altri indirizzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedi a Thomas se la trasmissione è attiva da molto tempo. Io mi ricordo che guardavo qualcosa di simile quando ero in Germania nel lontano 1980, ma non me ne ricordo più il titolo. Solo che faceva paura, quello si. Mi sembra strano che abbiano fatto così tante edizioni. Ma, in fondo, noi facciamo la stessa cosa col Festival di Sanremo. Anche quello da paura. ;-)

      Elimina
  2. Mi costringi a tornare a Berlino:) Mumble mumble : inizio a chiedermi cosa ordinare ( intanto, se mi viene in mente qualcosa torno qui a dirtelo ). Baci

    p.s.
    delizioso ( il post ) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai sono ben cinque anni che vado a Berlino o per meglio dire che mi costringono ad andarci. Se riesco a dare qualche dritta alla mia gemellina nelle poche ore di aria (sono sempre chiusa in Fiera)' almeno so che andarci non sarà stato inutile. Saluti affettuosi.

      Elimina
  3. E la mia amica, dopo un weekend a Berlino, disse “Carina, ma niente di che”. Come niente di che?? Leggo il tuo post e ci voglio andare, certo che voglio! Ehm… con che giallo è uscita la viaggiatrice sazia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, a dire il vero, la sottoscritta con questa città ha un rapporto "conflittuale". Non le piace: forse perché ogni anno ci va per costrizione lavorativa, forse perché quando vi soggiorna è sempre freddo e non riesce mai a vedere qualcosa della Berlinale, forse perché quando sta per ripartire ha sempre l'incertezza di ritardati decolli causa neve...insomma non proprio un buon feeling. Comunque, ad onor del vero, di cose - tante - da vedere (e di cui stupirsi) ce ne sono. Mi riappacificherò mai con lei? Forse ci vorranno 1, 10, 10.000 fiere...

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.