Una Leon a Venezia MEMO: Birthday Compleanno - Donna Leon

anniversario [an-ni-ver-sà-rio] s.m. (pl. -ri)
  •  Ricorrenza annuale di un avvenimento degno di memoria




    Donna Leon 
    Montclair (New Jersey, USA), 29 settembre 1942
    (photo Han Lee de Boer)
    Sì, avete capito bene, il titolo non è un refuso: a Venezia non c'è solo il Leone di San Marco, ma anche una Leon.

    La scrittrice visitò l'Italia per la prima volta nel 1965, ritornandovi regolarmente per dieci anni, mentre la carriera accademica la portava in Iran, Cina e Arabia Saudita, dove visse per circa un anno, esperienza che giudica damaging physically and spiritually.

    (Source: Sunday Times)

    Dal 1981 abita stabilmente a Venezia e qui sono ambientati tutti i suoi gialli con protagonista il Commissario Brunetti.
    (Photo: A. Kierok)
    Bestsellers tradotti in ventitré lingue, ma non in italiano, per suo esplicito volere.

    (Source: El Correoweb)
    Inutile dire che ciò ha aperto un caso, a più riprese.
    Qualche esempio:
    l'articolo della rubrica Italians di Beppe Severgnini qui o quello più recente apparso su La Stampa, dall'eclatante titolo:


    (Uwe Kochisch - Alias Brunetti nella fiction TV)
    Eppure questa sorta di Venezia proibita della Leon è ad esempio molto popolare in Germania, tanto che la riproduzione televisiva del suo Commissario è popolare quasi quanto da noi il suo alter ego siciliano, Montalbano.
    Per non parlare del suo editore svizzero che ha creato una vera e propria mappa veneziana dei luoghi in cui sono ambientati i suoi romanzi, a cominciare dalla casa di Brunetti, in Calle Tiepolo, a San Polo. 

    Mappa in tedesco però, dunque, per chi si vuol esercitare con l'idioma:

    fangen Sie bitte hier an!

    Titoli finora pubblicati:

    • Death at La Fenice (1992)
    • Death in a Strange Country (1993)
    • The Anonymous Venetian (1994)
    • A Venetian Reckoning (1995)
    • Acqua Alta (1996)
    • The Death of Faith (1997)
    • A Noble Radiance (1997)
    • Fatal Remedies (1999)
    • Friends in High Places (2000)
    • A Sea of Troubles (2001)
    • Wilful Behaviour (2002)
    • Uniform Justice (2003)
    • Doctored Evidence (2004)
    • Blood from a Stone (2005)
    • Through a Glass Darkly (2006)
    • Suffer the Little Children (2007)
    • The Girl of His Dreams (2008)
    • About Face (2009)
    • A Question of Believe (2010)
    • Drawing Conclusions (2011)
    • Beastly Things (2012)

8 geo-commenti:

  1. se è un modo per evitare polemiche inutili, fa benissimo:)
    Ciao gemellina!:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, ha detto più volte che tiene molto alla sua privacy...atteggiamento raro, di questi tempi.
      Ciao cara!

      Elimina
  2. Mio marito è un appassionato dei gialli di Donna Leon. Io mi limito ad apprezzarli per interposta persona. Con tutto il male che può scrivere dell'Italia credo che la realtà superi la fantasia. E non c'è nemmeno la consolazione della letteratura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero non ti so dire se scriva male dell'Italia, non ho mai letto nulla, anche se spesso nelle librerie degli aeroporti stranieri sono spesso stata tentata all'acquisto di uno dei suoi romanzi.

      Elimina
  3. Secondo me la sua è una scelta molto saggia. Nell'editoria italiana i libri scritti da stranieri sull'Italia vengono evitati come la peste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se lo,dici tu che di queste cose te n'intendi...

      Elimina
  4. Vero! avevo letto sulla Stampa che ha messo il veto per l'Italia, ma se non ricordo male non è l'unico caso: per anni il famoso mister Bean ha impedito che i suoi programmi venissero diffusi da noi perché non voleva subire l'assalto dei fans durante le sua vacanze estive in Sardegna. Pio il programma è arrivato anche qui, e mi sono sempre chiesta se è successo perché lui nel frattempo aveva cambiato meta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà, per le vacanze di Mr. Bean., intendo. Quanto a lei, allora non abbiamo scampo! credo che non lascerà mai Venezia.

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.