Cina: Gallo-Nela San fra Serpente e Cavallo - Parte 1: Viabilità

(Shanghai Motorway sullo sfondo China Art Museum _Ex Padiglione Cina Expo 2010)
Riemersa dopo 7-giorni-7 di Cina, o forse sarebbe meglio dire 6 giorni in cui si sono visitate 4 città, Nela San può riassumere che: ha provato (quasi) tutti i mezzi di locomozione, è migliorata nell'uso delle kuàizi,  si è svegliata quando anche il Sole dell'avvenire dormiva ancora, ha patito freddo, ha mangiato troppo ma senza ubriacarsi,  malgrado i numerosi brindisi con il Maotai.

Nell'anno del Serpente (finirà il 30 gennaio) ha scoperto che i cinesi amano serpeggiare nel traffico, per svoltare a sinistra nelle strade a tre e più corsie, spesso e volentieri occorre prendere la corsia più ...a destra.

Paradossale? No. Ciò è pensato anche per chi deve fare un'inversione a U, mentre per gli automobilisti sulle altre corsie, il semaforo è rosso. Ovviamente. 



Ovviamente solo per le auto, mentre motorini, biciclette e pedoni serpeggiano senza regole.

Abbandonando le due metropoli più conosciute, già a Nanchino, i semafori sono un'ipotesi per tutti. L'accensione dei fari di notte un'opzione per gli automobilisti, mentre i sensi di marcia un'inconsistenza circolatoria per i motociclisti.

Se non fosse per la mancanza di tuk-tuk, Nanchino sembrerebbe Mumbai.



Così mentre calano le biciclette aumentano le auto, quelle magari sognate da sempre.
Non a caso, una delle produttrici di automobili di Shenzhen, come simbolo ha un acronimo BYD: Build Your Dreams.  



Le auto di nuova immatricolazione hanno nastri rossi benauguranti nei tubi di scappamento e agli specchietti retrovisori esterni, tutti usano il clacson senza bisogno e in autostrada i tamponamenti sono molto frequenti. 
Meno frequente ritrovarsi un frigorifero che ostacola la corsia di sorpasso, ma è accaduto anche questo.



Parrebbe quasi che gli unici momenti in cui questo popolo sta in ordinata fila sia per le parate o quando alle 6.30 del mattino fa tai-chi e ogni tipo di sport sulla pedonale West Nanjing Road, prima che i negozi aprano, a Shanghai.

Tutte le foto sono di Nela-San, che ha scoperto di essere nata nell'anno del Gallo.
Gallo-Nela San si scusa per le foto mosse, molte di loro sono state fatte di corsa. 
D'altra parte non poteva essere altrimenti, entrando ormai nell'anno del Cavallo...



5 geo-commenti:

  1. Belle foto: una maniera diversa di conoscere un paese!

    RispondiElimina
  2. Ma te che razza di mestiere fai che giri in lungo e in largo per il globo?

    RispondiElimina
  3. Certo che per la qualità dell'aria era meglio se continuavano a girare in bici...

    RispondiElimina
  4. a giudicare dall'ultima foto, in albergo ti hanno dato una stanza a significativa distanza di sicurezza da ogni motore mobile: saggezza orientale?:)
    Baci

    RispondiElimina
  5. @Grazia qui, per conoscere questo paese, credo che non basterebbe un album di dimensioni ...treccani-che!
    @Massimo non giro in lungo in largo...di solito lo giro solo nel Far East (e nemmeno così spesso) comunque ho risposto sul tuo blog.
    @ Silvia, non so dirti come sia nell'interno, ma a Pechino e Shanghai mi sono stupita di quante poche bici ci siano (le bici di prima sostituite con motocicli di tutti i tipi e dimensioni)
    @Giacynta per questa volta ero solo al piano 13o, il mio record di Hong Kong (al 77o) è dunque ancora imbattuto!

    RispondiElimina

 

festaslisboa'18

festaslisboa'18
concurso sardinhas

Geografie Blogganti

Bloggando geografie, giallisti, librerie e biblioteche

Alentej-ando (19) Book Bar & Book Hotel (3) Ciak si libra (37) Dizionario Scrittorio (1) Dizionario Viatorio (25) Ebdomada Enigmista (11) Élmer Mendoza (1) Elvira Sellerio (1) Flash word-post (1) Geo Arabia Saudita (1) Geo Argentina (2) Geo Australia (2) Geo Austria (3) Geo Belgio (7) Geo Brasile (18) Geo Cambogia (1) Geo Canada (1) Geo Cile (3) Geo Cina (14) Geo Colombia (2) Geo Corea del Sud (8) Geo Egitto (4) Geo Finlandia (3) Geo Francia (10) Geo Germania (9) Geo Giappone (8) Geo Gran Bretagna (8) Geo Grecia (2) Geo Hong Kong (13) Geo India (6) Geo Indonesia (2) Geo Iran (3) Geo Irlanda del Nord (1) Geo Islanda (4) Geo Israele (4) Geo Italia (37) Geo Lettonia (1) Geo Malesia (1) Geo Medio Oriente (1) Geo Messico (1) Geo Mongolia (1) Geo Nepal (1) Geo Norvegia (2) Geo Olanda (4) Geo Portogallo (35) Geo Russia (2) GEO Sao Tomè e Principe (1) Geo Singapore (4) Geo Siria (1) Geo Slovacchia (1) Geo Spagna (18) Geo Stati Uniti (11) Geo Svezia (1) Geo Taiwan (4) Geo Thailandia (3) Geo Turchia (6) Geo Uruguay (1) GGG come Gatti Gialli e Geografie (7) Giallisti algerini (1) Giallisti americani (13) Giallisti arabi (1) Giallisti argentini (7) Giallisti australiani (1) Giallisti belgi (7) Giallisti brasiliani (10) Giallisti britannici (22) Giallisti cileni (2) Giallisti cinesi (5) Giallisti cingalesi (2) Giallisti colombiani (1) Giallisti coreani (2) Giallisti cubani (2) Giallisti danesi (4) Giallisti egiziani (1) Giallisti francesi (24) Giallisti giapponesi (4) Giallisti greci (6) Giallisti Hong Kong (1) Giallisti indiani (9) Giallisti iraniani (1) Giallisti islandesi (5) Giallisti israeliani (4) Giallisti italiani (60) Giallisti malesi (1) Giallisti messicani (3) Giallisti nordirlandesi (1) Giallisti norvegesi (2) Giallisti olandesi (1) Giallisti peruviani (2) Giallisti portoghesi (13) Giallisti spagnoli (23) Giallisti svedesi (8) Giallisti svizzeri (3) Giallisti tedeschi (13) Giallisti turchi (5) Giallisti vietnamiti (1) Graphic Novel (32) I HAVE A DREAM... (1) Liberamente libr-ato (2) Librerie e Biblioteche (129) MEMO (77) No Comment (67) Post-on-demand (1) Scrittori africani (1) Scrittori americani (1) scrittori argentini (1) Scrittori brasiliani (1) Scrittori inglesi (2) Scrittori islandesi (1) Scrittori italiani (2) Scrittori messicani (1) Scrittori olandesi (1) Scrittori statunitensi (1) Scrittori sudafricani (2) Statuae manent (20) Sud Africa (1) Sunshine Award (1) Vademecum Autore-vole (2) Venezia (8) Viviane Hamy (1)

Geo-lettori im-pazienti

Follow by Email

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.