La contessa di Hong Kong, la luna, il kiwi e il peperoncino


(Sophia Loren - La contessa di Hong Kong - film 1967)

- Ricordi il tuo primo viaggio a Hong Kong?
- Sì, era il 2009 e non fu facile...
- Già ricordo, fosti vittima dello Shar ch'i (soffio malefico).
- Andò meglio gli anni successivi...ti ricordi la spiegazione dei Maneki Neko versione fake cinesi? Buffa, vero?
- La risposta fu l'essenza della filosofia della Cina: "Compagni, arricchitevi!" e se come incitamento non bastava c'era anche il monito: "spendere è glorioso". 
- Tutto condensato nella traduzione degli ideogrammi su ognuno dei 12 gatti.
- Poi ci fu la ricerca delle librerie...
- ...di cui la più originale è stata quella faticosamente cercata di Sam Kee.
- L'avresti detto che dopo aver girato l'Europa in lungo e in largo saresti arrivata fin là a vendere il frutto la cui origine è proprio cinese?
- Quella di vender kiwi ai Cinesi, a 9777 nodi marittimi di distanza parrebbe uno scherzo al pari di vender frigoriferi agli Eschimesi.
- Paradosso che fà la gioia di ricercatori di mercato, magari di un Forchielli che l'Asia la conosce così bene. Chissà se ci ha mai pensato!

Paradosso lo era sì, pensò la viaggiatrice distogliendo lo sguardo dalla luna. Così come paradossale le pareva la tristezza che la pervadeva, pensando al suo biglietto da visita, tante volte dato ai cinesi, in cui campeggiava una parola che era esattamente il contrario di quella sua tristezza.

Si mosse sul terrazzo, seguita dal suo fido Maneki Neko, annaffiò il basilico del grande vaso, raccolse un paio di peperoncini piccanti giù maturi. Produzione a km zero, si disse. Riguardò la luna e sospirò.

- Ricordi cosa ha scritto Chan Ho Kei di Hong Kong? Che è una metropoli utilitarista in cui l'idea di uno sviluppo meccanico e funzionale avrà sempre la meglio sul pensiero ambientalista e conservativo. (Pag 47 Duplice delitto a Hong Kong)
- Anche la zia che la visitò nel 1978, rimase colpita nel vedere le mie foto del 2009: più colline verdi nelle sue foto ingiallite, più grattacieli nelle mie digitali.
- Chan Ho Kei ha scritto che qualcuno ha detto ironicamente che un giorno riempiranno e livelleranno perfino il Victoria Harbour, unendo così l'isola di Hong Kong alla penisola di Kowloon. (Pag 40)
- Eresia: non aver più lo Star Ferry che le collega, sarebbe come togliere le gondole da Venezia.
- Magari quando ci ritornerai, invece, non ci sarà più. Sai quante cose cambiano a Hong Kong, se stai un anno senza andarci? A proposito: sarebbe stata la sesta volta?
- La settima...
- Ah, non ti preoccupare, la settima ci sarà.
- Non so...forse è ora di girare pagina, proprio come la Loren nel fotogramma tratto dal film. 

(Hong Kong Skyline dallo Star Ferry - by Nela San)

- Bye Bye Hong Kong!

Nela San andò a dormire. Gli sfolgoranti colori della baia di Hong Kong le sarebbero mancati. Si consolò pensando a quelli più pacati dell'Alentejo.

Le frasi in corsivo sono tratte da questo giallo, 


Pubblicato in Italia nel 2012 e edito nel 2011, col titolo originale:
Yiwang Xingiing- The Man who sold the World
il romanzo si è aggiudicato il Soji Shimada Mystery Award (Premio istituito da uno delle più importanti case editrici di Taiwan)

Non uno dei migliori letto dalla viaggiatrice, ma parla pur sempre di una città che ama molto e che quest'anno non vedrà.

Sotto il suo autore: giovane informatico, sceneggiatore, editor di fumetti,









8 geo-commenti:

  1. Davvero non andrai a Hong Kong? Io ci sono stata solo due volte, eppure mi ha preso il cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è piaciuta subito, credo proprio che il Feng Shui,qui, abbia lavorato bene e ci sia molta energia positiva. In queste ore avrei dovuto essere in volo per arrivare là domani. Motivi personali mi tengono invece qui. Ti spiegherò su FB. Un abbraccio.

      Elimina
  2. Il tempo è al presentee tutto scorre come se noi fossimo te
    e avessimo la tua confidenza che hai te con gli altri.
    M'è piaciuto leggerti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per le belle parole. Che tutto scorra lo dicevano anche i filosofi greci classici: Panta rei. A Hong Kong dicono che è il respiro del Drago che deve essere libero di scorrere dalla collina al mare. Forse c'è un nesso, e deve essere visto in modo positivo. Buona domenica, Massimo, piena di vela e di vento buono!

      Elimina
  3. Oh, io non sono per niente attratta da Hong Kong, ma se piace a te che sei una portoghese elettiva forse potrebbe piacere anche a me. Non sapevo che il gatto salutante si chiamasse Maneki Neko!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Maneki Neko ha origine in Giappone, le versioni della sua leggenda sono per lo meno tre. Portando fortuna, e più specificatamente soldi, i cinesi non potevano non appropriarsene. Se clikki nel post sopra La prima scritta "Maneki Neko", vai a quello in cui ho descritto cosa capitò a me.buon inizio settimana.

      Elimina
  4. Sicchè alla fine non sei più partita. Lo capisco. Spero che le cose siano migliorate. Certo che ci sarà la settima… un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cose stanno migliorando ma molto molto lentamente. Grazie comunque per le belle parole di incoraggiamento. Un abbraccio forte forte anche a te.

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.