MEMO: Aniversari Teresa Solana

anniversario [an-ni-ver-sà-rio] s.m. (pl. -ri)

  • • Ricorrenza annuale di un avvenimento degno di memoria
    (Photo Josep Losada)



    Teresa Solana i Mir 
    Barcellona, 15-05-1962
    Potremmo definire Teresa Solana una giallista a... intermittenza, smentendo così quanto scritto a suo tempo (post qui), ove si citava che era soprannominata la Donna Leon de Barcelona.  
    Ad onor del vero ci si chiede con quale parametro fu scelto l'appellativo, visto che Teresa non pubblica con la stessa frequenza con cui l'americana sforna i polizieschi del Commissario Brunetti,  emula in quantità e velocità solo con Camilleri per Montalbano.  
    Anzi, per la catalana è ben tutt'altro.

    Dopo i primi due gialli con Eduardo e Borja, i gemelli detective, Delitto imperfetto e Scorciatoia per il paradiso - tre anni di assenza fino ai racconti di Sette casi di sangue e una storia d'amore (post qui)

    E adesso?

    Adesso lampadina-Teresa è tornata, pubblicando a febbraio il terzo giallo con il duo catalanoCampanades de boda titolo originale non ancora disponibile in Italia.
    Indagine su un misterioso omicidio prima di un matrimonio da celebrarsi nella Sagrada Familia fra una ricca ereditiera di un magnate nordamericano e il figlio di un salumiere di Puicerdà, conosciutisi in Africa mentre lavoravano per un'organizzazione no-profit.

    L'autrice ho rivelato che lo spunto venne dopo aver letto delle nozze bollywoodiane della nipote del miliardario indiano Lakshmi Mittal, eseguite con rito indù al Museu Nacional d'Art de Catalunya (MNAC) a Barcellona (foto qui sotto).

    La pseudo-Donna Leon catalana ha dunque superato in trama la vera Donna Leon?
    Non sappiamo se la scrittrice americana, veneziana d'adozione, ha mai fatto indigare Brunetti in situazioni simili che anche nella città lagunare non mancano, come il matrimonio indiano della figlia del magnate del ferro, Pramod Agarwal, svoltosi a Venezia nel 2011.

    Non importa. Oggi qui non si parla di matrimoni ma di un compleanno.

    Per questo facciamo gli auguri a Teresa, senza bagliori di lampadine intermittenti.
      
       

2 geo-commenti:

  1. Buon compleanno anche da me alla Teresa
    che mette l'anello in sintonia coi polsini e col colletto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che fine osservatore, chapeau! Io mi ero limitata a considerare che quei polsini mi ricordavano invece le mattonelle di Barcellona, le Flor de Barcelona che contraddistinguono il percorso de La Ruta del Modernismo.

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.