Nela San, la Bassa e il viaggio a km zero: Saiarino

(Saiarino - Foto Nela San)

Mentre il gentile Facebook ricorda spietatamente a Nela San che di questi tempi era a Hong Kong, lei si dedica a viaggi a km 0 in posti insoliti che le stanno riservando tante sorprese.

Sfidando le potenti zanzare D.O.C.G. della Bassa, ha iniziato con la visita in notturna all'Impianto Idrovoro di Saiarino, posto fuori l'abitato di Argenta.

(Foto Museo della Bonifica)
Inaugurato nel 1925 da Re Vittorio Emanuele III (foto Museo della Bonifica), 


permise di non subire più esondazioni dei fiumi a paesi il cui destino nefasto era stato fino a quel momento già insito in alcuni dei loro nomi: Marmorta, Malalbergo. 

Luogo discreto, che cerca di fondersi con la Natura circostante, Se poi si ha la fortuna di visitarlo con un gruppo di persone silenziose, al calar della luce si ascoltano i veri protagonisti del luogo: quei volatili, alcuni in via di estinzione, dai nomi altisonanti o buffi, come il piro-piro boschereccio, la pettegola, il pigliamosche (peccato che quest'ultimo non sia anche piglia zanzare).



(Saiarino - Foto Nela San)

Così, nel mezzo del nulla della Bassa, si rivela pian piano un'affascinante struttura di archeologia industriale dagli interni curati, a partire dalle decorazioni dei muri fino agli eleganti lampioni Art Nouveau 

(Foto Museo della Bonifica)
 
contrappunto a inquietanti idrovore nere (datate 1909), che tanto ricordano Ventimila leghe sotto i mari.

(Saiarino - Foto Nela San)
L'impianto, tutt'ora funzionante, è di proprietà del Consorzio della Bonifica Renana, per il quale finora la viaggiatrice aveva pagato - borbottando - una gabella annuale senza considerarla un granché.

Da quella notte invece, complice un violento temporale notturno con 27 millimetri d'acqua scrosciati in soli 40  minuti, la viaggiatrice sarà contribuente consapevole del Consorzio e dormirà sonni tranquilli

Umidi, ma non inondati. 
 

Per chi volesse conoscere qualche dettaglio in più degli abitanti di questi luoghi:
Documento analisi Parco Delta e Saiarino 
 


Impianto Idrovoro di Saiarino
Strada Saiarino
44011 Argenta (FE)


8 geo-commenti:

  1. Ma che bel posto! Adoro queste scoperte inaspettate, soprattutto quando sono dietro l'angolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è solo l'inizio, mia cara! Ci saranno altri due post, sempre con sottofondo zanzare D.O.C.G. ma belli comunque (almeno per me lo sono stati). Intanto, in bocca al lupo per Pordenone legge!

      Elimina
    2. Grazie! Un saluto da Pordenone :-)

      Elimina
  2. Torno per una voloce lettura e un saluto
    sperando di non essere stato dimenticato del tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di rivederti "approdato" qui, contraccambio saluto e ti auguro un buon fine settimana.

      Elimina
  3. Per una serie di ragioni, la Baba quest'oggi si crucciava del fatto che nei prossimi mesi potrà viaggiare solo con la fantasia. Poi è passata da queste parti ed ha pensato a tutti i viaggi a km zero a cui potrà dedicarsi. E le è tornato il sorriso. Grazie meravigliosa Nela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicura che ne darai tanti e bellissimi e chissà che io, leggendoli nel tuo blog, non mi manifesti li', da quelle parti. :-) un abbraccio e una meravigliosa domenica.

      Elimina
    2. Volevo scrivere : " sono sicura che ne FARAI..."

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.