Il nefasto arrocco dell'Amleto di Torre Vã - 3a parte


Scena da Il settimo sigillo di Ingmar Bergman (1957)


scacco matto dall'etimo incerto: nella lingua italiana fatto derivare dal persiano Shāh Māt, mutuato dall'arabo col significato "il re è morto" (da cui anche lo spagnolo "matar"=ammazzare). In quella anglosassone invece alterazione fonologica da un verbo persiano poi mutato nel "maneo" Latino: "restare abbandonato" al suo fato, oppure "sorpreso" in senso militare cioè "sorpreso in un'imboscata".
Fra quelli celebri, il cosiddetto "matto affogato", portato a termine da un cavallo e nel quale il re non può muoversi poiché è circondato (quindi soffocato) dai propri pezzi. 


Photo by Nela San

Quella mattina del 22 Settembre l'alfiere-custode della scacchiera-tenuta di  Torre Vã, sente un forte odore di putrefazione nelle vicinanze della casa. "Non poteva essere di un topo" dirà poi in un'intervista "era troppo grande e si sentiva dappertutto". Entra nel palazzo e resta stupito di non trovare i bagagli di Rasmussen nel salotto, dove di solito li lascia. 
Percorre la sala e nell'aprire la porta di accesso alle scale per il piano superiore si trova davanti il corpo del danese, impiccato e in avanzato stato di decomposizione.

Chiama la GNR (Guardia Nacional Republicana, simile all'Arma dei Carabinieri); per il comandante non ci sono dubbi: suicidio. D'altronde nella regione c'è il più alto tasso di suicidi della nazione, moltissimi si impiccano in quel modo e proprio in quel mese. 



Da quel momento, sulla scacchiera, iniziano mosse da ... giocatore principiante.

I suicidi non riguardano, di solito, uno straniero, oltretutto rinvenuto come in questo caso completamente nudo e con un panno rosso a coprirgli il capo. Ma il rappresentante della GNR è convinto del suicidio, così non richiede la presenza del medico legale, non predispone rilievi e fotografie, ne' fa isolare la scena del crimine. Nel limitarsi a far recuperare la salma si raccomanda solo con gli addetti della tenuta di non fare entrare sconosciuti.
Dettaglio palazzo di  Torre Vã (Nela San)

Alcuni giorni dopo il ritrovamento, una persona accompagnata da qualcuno della GNR andrà nel palazzo a recuperare il computer e le due agende in cui la vittima metodicamente annotava tutti gli impegni e le sue operazioni economico-finanziare. Di questi strumenti utili per l'indagine non si saprà più nulla.



La partita continua con la mossa della regina. 
Non quella di Danimarca, di cui la madre del morto era dama di compagnia, questa è brasiliana, Micheli Maria Fidelis de Souza, 44 anni più giovane del defunto. Arriva in Portogallo, presentandosi come sua legittima moglie (si sono sposati 3 mesi prima) ed erede; è accompagnata dal suo avvocato di Ourique, figlio di altro avvocato che curava gli interessi della vittima.

Il 4 Ottobre viene eseguita l'autopsia:termina alle 17.45 e alle 21.00 il corpo viene cremato alla presenza dei familiari, parte delle ceneri alla vedova, parte al cognato di Rasmussen, venuto in rappresentanza della famiglia. Nessuno blocca la cremazione, malgrado il referto parli di suicidio probabile.

Hernâni Carvalho è scrittore e giornalista televisivo, potremmo definirlo il...Lucarelli della televisione portoghese. Non è convinto che questo sia un suicidio, al contrario, ritiene che nel caso ci siano numerose falle. 
A tre settimane dal ritrovamento, l'inviato televisivo del suo programma entrerà nella casa dove non solo persiste l'odore nauseabondo ma ancora può trovare abbandonata la corda servita per l'impiccagione, non il lenzuolo rosso, mai più ritrovato. 

La domanda che Hernâni si pone è semplice: "Un uomo senza problemi di salute e di denaro, sposatosi di recente, che finalmente ha ricevuto il benestare per ristrutturare il suo palazzo, insomma un uomo felice si suicida?"


Dettaglio palazzo di  Torre Vã (Nela San)

La risposta non si conosce, quello che si sa è che il 3 maggio 2011 Lars ha partecipato per l'ultima volta al Campionato Europeo Senior online di uno sport, questo:



La partita si chiude qui? Resta un post, ancora un post...

4 geo-commenti:

  1. resta un post che aspettiamo impazienti di leggere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arriverà a breve, anzi brevissimo.

      Elimina
  2. In effetti ci sono tutti gli elementi per non dar torto al Lucarelli portoghese.
    Grazie per aver chiarito il significato di "scacco matto"!!
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevi visto giusto quando hai commentato che l'erba alta non faceva presagire nulla di buono, ricordi? Credo che, in quanto a gemelline, potremmo formare una nuova coppia di investigatori ;-)

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.