Centésima página (per Camus) - Prima libreria (per Braga)



Il nome dato ad una libreria può nascere in infinite maniere.
Interessante come è uscito dalla mente di Maria João e Sofia Afonso, amiche e studentesse universitarie della Facoltà di Relazioni Internazionali e di Helena Veloso, studentessa di Ingegneria Gestionale.

Mentre stavano andando in treno a Lisbona per registrare uno dei due nomi  pensati per la libreria, la scelta cadde per caso su un terzo, complice un articolo che una di loro stava leggendo sulla centésima pagina. Le ragazze iniziarono a ripetere quelle parole e conclusero che suonavano bene. In fondo per loro simboleggiava quel voltar pagina che volevano fare: dopo aver studiato il mercato per dieci anni, stavano per aprire una libreria indipendente e, soprattutto, diversa.
Questo avvenne il 26 novembre 1999,  in un locale nella piazza di fronte alla Facoltà di Filosofia. Sei anni dopo si trasferirono nello spazio a pianterreno della Casa do Rolão, dove si trova attualmente. (foto sotto)



Il palazzo barocco che la ospita sull'Avenida Central, nel centro di Bragaattribuito all'architetto bracarense André Soares, fu costruito fra il 1759 e 1765  per Tomé Rolão, ricco industriale locale nel settore della produzione della seta. 
Divenuto di interesse pubblico nel 1977 come esempio architettonico meglio conservato del XVIII° secolo è inserito nel Roteiro de arquitetura barroca della città.   



Le proprietarie raccontano che spesso chi non la conosce entra timidamente per poi restare affascinato dal soffitto e dalle pareti affrescate e, al tempo stesso, sorpreso dallo spazio accogliente. 



Camminando fra gli scaffali in quest'atmosfera barocca, può capitare di vedere  esposizioni temporanee di artigiani locali, animazioni per bambini, concerti o incontri con scrittori e, dulcis in fundo, si può terminare la visita nella caffetteria o sedersi all'esterno nel giardino.



Anche la pagina internet della libreria parla della Centésima Pagina, citando  Albert Camus:
“Se dovessi scrivere un libro sulla morale, le prime 99 pagine resterebbero bianche e nella 100ª PAGINA scriverei una sola frase: esiste un unico dovere, il dovere di amare."
e qui si aggiunge che il dovere di amare questa libreria non è impresa difficile.
  




Orari: Lunedì-Sabato 09:00 – 19:30

Indirizzo: Casa Rolão,
Av. Central nº 118-120,
4710-229 Braga

Tel: +351  253 26 76 47
Email: livraria@centesima.com
Website: www.centesima.com






 .
 .

15 geo-commenti:

  1. un'altra conferma che urge veramente un nuovo viaggio in Portogallo. Se fosse per me sarei già lì

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque il Portogallo ti aspetta sempre!

      Elimina
  2. Mi sono innamorata delle librerie di Lisbona, ma a quanto pare anche nel resto del Portogallo sono bellissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le scopro leggendone qua e là e, quando le trovo, le condivido qui.

      Elimina
    2. Fra l'altro leggevo un articolo su Vice che consigliava il Portogallo come paese dove trasferirsi dopo le elezioni italiane:
      https://www.vice.com/it/article/j5b9qp/in-quali-paesi-trasferirsi-ora-che-le-elezioni-sono-andate-come-sappiamo

      Elimina
    3. Guardando ogni sera il TG nazionale della RTP ci si rende conto che:
      A) i politici stanno più in mezzo alla gente, nelle situazioni di buona e cattiva sorte
      B) fino a prima delle nostre elezioni, l'Italia era comparsa nel loro TG per i disordini di Torino e i fatti di Macerata.
      Ciclicamente, quando non sono in Italia, devo vergognarmi di questo nostro paese. Indubbiamente lá non c'è questo accanimento contro l'altro, come accade qui...

      Elimina
  3. Meravigliosa! Sorprendente anche la conversione delle proprietarie( visti gli studi fatti ) al buon gusto antico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, e confesso che sarei curiosa di vedere questa "via del barocco portoghese", ma Braga è molto distante da me.

      Elimina
  4. Che voglia di librerie e di Portogallo che fai venire :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riallacciandomi alla risposta data qui sopra, stavo pensando che sarebbe una bella idea percorrere una Rota das Livrerias indipendentes. Aver trent'anni in meno! (Che lo zaino già ce l'ho, sotto polvere di decenni...)

      Elimina
    2. Ci sto. Ci sto. Facciamolo!

      Elimina
  5. Sto male e non ho voglia di leggere, sarà per un'altra volta, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un augurio e un suggerimento:
      Riprenditi
      https://sellerio.it/it/catalogo/Curarsi-Libri-Rimedi-Letterari-Ogni-Malanno/Berthoud-Susan-Elderkin/5756

      Elimina
  6. Sarà che ho appena terminato Lo straniero di Camus, sarà che ho voglia di camminare, di libri e di librerie, sarà che non sono mai stata a Braga, ma quest'idea della Rota das Livrerias indipendentes m'intriga parecchio. Quasi quasi mi unisco al gruppo.
    Come al solito, hai dato un ottimo suggerimento a Massimo (quel libro è devastante: uno spunto di lettura dopo l'altro. E hai pure un pretesto inattaccabile: devo seguire una cura!!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, perché non fare questo giro? Magari alla fine scriviamo Tre donne in zaino, tanto per citare il più famoso Tre uomini in barca.

      Elimina

 

Geo-lettori im-pazienti

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.