Tokyo Express: quando un sudoku-giallo sopravvive a un treno-blu


(Asakaze)

...in uno stato il quale, per vetusta tradizione, ama tenere bene in pugno i propri cittadini e controllarli ad ogni istante, il treno è veicolo privilegiato; i viaggiatori pagano un biglietto, passano attraverso vari cancelli, sono sempre individuabili e rintracciabili.

Senza un tale preambolo, (dal libro Ore Giapponesi di Fosco Maraini), non si può capire l'attualità di Tokyo Express, poliziesco scritto oltre mezzo secolo fa da Matsumoto Seichō.
Né si potrebbe conciliare che la trama fosse concepita altro che in Giappone, dove la proverbiale puntualità dei suoi treni è recentemente balzata all'onore di cronaca per un treno partito con 25 secondi di anticipo con conseguenti scuse della West Japan Railways ai suoi viaggiatori.

(Inchino del personale delle pulizie alla partenza di un shinkansen -treno poriettile)
Proprio per la sopracitata compagnia ferroviaria operava il Treno Blu per antonomasia: l'Asakaze. Il primo dei cosiddetti limited express operò dal 19 novembre 1956 al 28 febbraio del 2005 sulla tratta Hakata-Tokyo.  
Simili ai nostri Freccia Bianca, erano dotati di vagoni letto (per esatta descrizione, rimando qui), venendo pertanto definiti hotel in movimento.
  


Titolo: Tokyo Express (2018)
Originale: Ten to sen (1958)
Autore:   Matsumoto Seichō
Traduttore: Gala Maria Follaco
Editore: Adelphi
Pagg: 175









  

L'Asakaze è uno dei protagonisti del romanzo, da cui, probabilmente, deriva il titolo dell'edizione riproposta da  Adelphi, dopo quella del 7 febbraio 1971 nella storica collana Il Giallo Mondadori dal titolo altrettanto calzante - La morte è in orario.

La trama parte dal rinvenimento in una cala rocciosa della baia di Hakata dei corpi di una giovane coppia, morti dopo avere ingerito cianuro. 
Malgrado una prima ipotesi faccia propendere per un doppio suicidio d'amore, l'investigatore di lungo corso, Torigai Jūtarō, nutre dei dubbi per alcuni strani comportamenti delle vittime, nelle ore precedenti le loro morti. 
Sa meglio di me che la qualità di un investigatore coincide con la sua ostinazione nel voler risolvere ogni caso, anche quelli che altri vorrebbero archiviare (Pg 137)
Affiancato da Mihara Kiichi, giovane collega di Tokyo, il poliziotto inizia così la sua lunga e tenace ricerca della verità e per smontare l'alibi di colui (o forse coloro...) che ritiene colpevole del duplice omicidio, si concentrerà sul confronto di orari, nomi e percorsi dei mezzi pubblici che percorrono il paese.

Il titolo originale, Ten to sen, significa punti e linee. Cosa che potrà ricordarvi i giochi sotto l'ombrellone o, con maggior coerenza col romanzo, fatti in treno: quello de La Settimana Enigmistica dove l'unione di punti tramite linee svela un disegno o, con maggior attinenza geografica, un sudoku in cui l'investigatore-giocatore sfida la logica di una geniale mente criminale, tramite una griglia di numeri-orari composta da ore-minuti. 

Matsumoto Seichō, (Kitakyūshū, 21 dicembre 1909 – 4 agosto 1992) è considerato il padre del romanzo poliziesco in Giappone. Spesso affiancato a Simenon e Conan Doyle, ha un Memorial Museum a lui dedicato nella sua città natale nella prefettura di Fukuoka, nell'isola di Kyūshū.

Dal romanzo fu tratto nel 2007 un film per la televisione giapponese in cui il regista cinematografico Takeshi Kitano impersonava Jutaro Torikai (Foto a colori sopra)


7 geo-commenti:

  1. Devo recuperarlo da mia mamma, anche se riesco a leggere poco, e ho troppi libri in wish-list e in waiting-list (come i treni indiani).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concentrata sul trovare informazioni su questi treni (quelli giapponesi, nel mio caso), ho omesso di scrivere un risvolto importante in questo libro: quello della condizione della donna in Giappone. Sarà cambiato qualcosa dal 1958? E' tempo di leggere Le quattro casalinghe di Tokyo.

      Elimina
  2. Conosco molto poco il Giappone ma mi hai fatto venir voglia di saperne di più ; mi sembra, da quello che ho colto tra le righe, che il viaggio nella dimensione nipponica sia assicurato attraverso "Tokyo express".
    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho spesso scritto che il Giappone rimarrà il mio sogno proibito. Così per colmare la lacuna ne leggo nei libri. Dopo Tokyo Express, ho ora iniziato Giorni Giapponesi di Angela Terzani Staude. Con mia somma sorpresa, all'inizio sono pagine di critica feroce del paese. Dovrò quindi leggere anche Giorni Cinesi, per capire se questa sua...teutonicamente rigida presa di posizione riguardava il solo Giappone o anche la Cina.

      Elimina
  3. Lo sto leggendo e mi ha preso! Grazie

    RispondiElimina
  4. Finito da qualche giorno. Mi è piaciuto.

    RispondiElimina

 

Geografie in arrivo

Geografie in arrivo
Superhost: chi apre sentieri (e chi fa chiudere strade)

Geografie Blogganti

Bloggando geografie, giallisti, librerie e biblioteche

Alentej-ando (24) Book Bar & Book Hotel (3) Ciak si libra (37) Dizionario Scrittorio (1) Dizionario Viatorio (25) Ebdomada Enigmista (11) Élmer Mendoza (1) Elvira Sellerio (1) Flash word-post (1) Geo Arabia Saudita (1) Geo Argentina (2) Geo Australia (2) Geo Austria (3) Geo Belgio (7) Geo Brasile (18) Geo Cambogia (1) Geo Canada (2) Geo Cile (3) Geo Cina (14) Geo Colombia (2) Geo Corea del Sud (8) Geo Egitto (4) Geo Finlandia (3) Geo Francia (10) Geo Germania (9) Geo Giappone (8) Geo Gran Bretagna (8) Geo Grecia (2) Geo Hong Kong (13) Geo India (6) Geo Indonesia (2) Geo Iran (3) Geo Irlanda del Nord (1) Geo Islanda (4) Geo Israele (4) Geo Italia (37) Geo Lettonia (1) Geo Malesia (1) Geo Medio Oriente (1) Geo Messico (1) Geo Mongolia (1) Geo Nepal (1) Geo Norvegia (2) Geo Olanda (4) Geo Portogallo (38) Geo Russia (2) GEO Sao Tomè e Principe (1) Geo Singapore (4) Geo Siria (1) Geo Slovacchia (1) Geo Spagna (18) Geo Stati Uniti (12) Geo Svezia (1) Geo Taiwan (4) Geo Thailandia (3) Geo Turchia (6) Geo Uruguay (1) GGG come Gatti Gialli e Geografie (7) Giallisti algerini (1) Giallisti americani (13) Giallisti arabi (1) Giallisti argentini (7) Giallisti australiani (1) Giallisti belgi (7) Giallisti brasiliani (10) Giallisti britannici (22) Giallisti cileni (2) Giallisti cinesi (5) Giallisti cingalesi (2) Giallisti colombiani (1) Giallisti coreani (2) Giallisti cubani (2) Giallisti danesi (4) Giallisti egiziani (1) Giallisti francesi (24) Giallisti giapponesi (4) Giallisti greci (6) Giallisti Hong Kong (1) Giallisti indiani (9) Giallisti iraniani (1) Giallisti islandesi (5) Giallisti israeliani (4) Giallisti italiani (61) Giallisti malesi (1) Giallisti messicani (3) Giallisti nordirlandesi (1) Giallisti norvegesi (2) Giallisti olandesi (1) Giallisti peruviani (2) Giallisti portoghesi (13) Giallisti spagnoli (23) Giallisti svedesi (8) Giallisti svizzeri (3) Giallisti tedeschi (13) Giallisti turchi (5) Giallisti vietnamiti (1) Graphic Novel (32) I HAVE A DREAM... (1) Liberamente libr-ato (2) Librerie e Biblioteche (130) MEMO (77) No Comment (67) Post-on-demand (1) Scrittori africani (1) Scrittori americani (1) scrittori argentini (1) Scrittori brasiliani (1) Scrittori inglesi (2) Scrittori islandesi (1) Scrittori italiani (2) Scrittori messicani (1) Scrittori olandesi (1) Scrittori statunitensi (1) Scrittori sudafricani (2) Statuae manent (20) Sud Africa (1) Sunshine Award (1) Vademecum Autore-vole (2) Venezia (8) Viviane Hamy (1)

Geo-lettori im-pazienti

Follow by Email

Geografando in fb

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.