Heywood Hill e l'idea "Peregrine" - 2a parte



C'è una foto di C. Sykes che circola sul web (sopra), il cui titolo è: 

The 11th Duke of Devonshire taking a nap in the Library at Chatsworth.

Qualcuno si chiederà: "Che c'azzecca con Heywood Hill?" Presto spiegato. 

Per cominciare: Andrew Cavendish, il Duca che fa il pisolino nella libreria del suo castello a Chatsworth era sposato con Deborah (foto sotto) e


Deborah (Debo, per le sorelle) era la più giovane delle Mitford Sisters.


da The Mitfords - Letters between six sisters 
di Charlotte Mosley

Ognuna di loro aveva una (o più) peculiarità, efficacemente contraddistinte dal simbolo che qui sopra si vede vicino al loro nome.

Così non stupisce la penna d'oca a designare il lato letterario di Nancy 



o la corona per il ceto di Debo, ma la svastica a fianco di Unity (Bobo, per le sorelle) svela la sua inquietante amicizia con Hitler; ancora più inquietante nel leggere che era stata concepita nella canadese Swastika e il suo nome completo era Unity Valkyrie. 


La falce e martello che invece designa Jessica (Decca, per le sorelle) indica la sua militanza del tutto opposta oltre all'attività nel giornalismo investigativo, che culminò con la pubblicazione nel 1963 di un curioso libro-denuncia sull'industria delle pompe funebri negli Stati Uniti.


Non solo diventò un bestseller, ma - fatto curioso - persino Bob Kennedy si ricorderà di averlo letto, nel scegliere una bara minimalista per la salma di suo fratello John.

Nel 1965 ispirò anche il regista Tony Richardson per il film The Loved One (1965), tratto dall'omonimo romanzo del 1948 di Evelyn Waugh, con sottotitolo An Anglo-American Tragedy.


Ora é dunque lampante la ragione per cui si diceva nel post precedente che una serie televisiva sulla famiglia Mitford vanterebbe più episodi di The Crown.

Addirittura l'attore britannico Matthew Gode potrebbe impersonare alla perfezione George Heywood Hill, perché la loro somiglianza è davvero impressionante.

Ma torniamo alla libreria. Quando nel marzo del 1942 il suo proprietario è chiamato nell'esercito, Nancy vi lavora come direttrice per tre anni, con una paga di tre sterline a settimana.

Ne Le sorelle Mitford - Biografia di una famiglia straordinaria (edito da Neri Pozza, traduzione di Maddalena Togliani), la meticolosa Mary S. Lovell scrive:

Non aveva problemi a svolgere la parte amministrativa del lavoro, fare e disfare pacchetti, catalogare e organizzare libri, e gli amici andavano a trovarla quando passavano di lì. Divenne un luogo di ritrovo, con gruppetti di amici di Nancy che si mettevano comodi e ridevano senza ritegno, cosicché in certi momenti gli altri clienti si sentivano quasi di troppo. Nancy aveva sempre un aneddoto nuovo da raccontare per far ridere i nuovi arrivati, come quello della moglie del milionario americano che incontrò la figlia del parroco che sfoggiava una collana di lapislazzuli. "Oh" disse l'americana. "Io ci ho fatto una scala, con quelle pietre".
Di solito percorreva a piedi i quattro chilometri per recarsi al lavoro ogni mattina, e a volte tornava a piedi la sera, e dimagrì. L'unica cosa che non le piaceva era la routine degli orari fissi. Una volta decise di prendere l'autobus e venne avvicinata da un militare americano che le mise le mani addosso. Nancy lo aggredì verbalmente: "Ma mi lasci in pace, ho quarant'anni!" E lui obbedì.

e continua riferendo di una Nancy che durante il conflitto mondiale è decisa a fare la sua parte:
 
James lees-Milne fu sorpreso nello scoprire che la ribelle Nancy era diventata una persona convenzionale. "E' chiaramente nostro dovere" gli spiegò "restare in Inghilterra dopo la guerra, nonostante la tentazione di andarcene. Dall'ultimo conflitto le classi alte di questo paese si sono divertite più di qualunque altra fascia della popolazione in qualunque altro paese al mondo. Niente più estero per noi". Disse la frase con aria scherzosa, ma era serissima quanto alla necessità di "fare la sua parte" per la guerra, e lo dimostrò recandosi a piedi al lavoro, risparmiando elettricità, evitando di accendere la caldaia, limitandosi a dieci centimetri d'acqua nella vasca e rifiutandosi di partecipare a un ballo organizzato da Debo "perché le notizie erano tanto brutte".

Sarà proprio il marito di Debo, il Duca che sonnecchia nella libreria del suo castello, ad acquistare nel 1991 Heywood Hill e per spiegare l'idea peregrine che dà il titolo al post: 
a chi mai poteva cederne la proprietà l'11° Duca di Devonshire?

A suo figlio, il 12° Duca, che di nome fa Peregrine Cavendish; la Duchessa, con ampio gesto sembra chiosare: "Ovviamente!"



 

4 geo-commenti:

  1. mi sa che anche questo lo devo proprio leggere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò: non essendo abituata a questo turbinio di personaggi, inizialmente ho faticato un po', come già mi era successo con "Joan", la biografia della moglie di Patrick Leigh Fermor.
      In seguito, poiché i personaggi illustri di quell'epoca sono presenti in entrambi i libri, sono andata più spedita. La Lovell ha fatto un grande lavoro di ricerca, bisogna dargliene atto e leggendo la vita di queste donne si può dire tutto, tranne di trovarsi davanti a un racconto noioso.

      Elimina
  2. Io l'aneddoto non l'ho capito o almeno non c'ho riso.
    Ho letto, tutto e almeno mi sono un po' istruito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riguardo all'aneddoto, probabilmente è ascrivibile al sottile humor inglese, o ancor meglio a una freddura. Come lo è anche il libro di Nancy, "L'amore in un clima freddo". Nel leggere questa "intera freddura" si resta un po' freddini, coerentemente col suo titolo però. 😉

      Elimina

 

Geografie...ingiallite

Geografie...ingiallite
nela.san on Instagram

Geografie Blogganti

Bloggando geografie, giallisti, librerie e biblioteche

#picoftheday (28) #Venturiniani (2) Alentej-ando (35) Book Bar & Book Hotel (3) Ciak si libra (37) Dizionario Scrittorio (1) Dizionario Viatorio (33) Ebdomada Enigmista (11) Elefante-elephant-हाथी-ช้าง-ゾウ (10) Élmer Mendoza (1) Elvira Sellerio (1) Flash word-post (1) Geo Arabia Saudita (1) Geo Argentina (3) Geo Australia (2) Geo Austria (3) Geo Belgio (7) Geo Brasile (19) Geo Cambogia (1) Geo Canada (3) Geo Cile (3) Geo Cina (15) Geo Colombia (2) Geo Corea del Sud (10) Geo Danimarca (1) Geo Egitto (4) Geo Finlandia (3) Geo Francia (10) Geo Germania (9) Geo Giappone (10) Geo Gran Bretagna (13) Geo Grecia (2) Geo Hong Kong (20) Geo India (7) Geo Indonesia (2) Geo Iran (3) Geo Irlanda del Nord (1) Geo Islanda (6) Geo Israele (4) Geo Italia (52) Geo Lettonia (1) Geo Malesia (1) Geo Medio Oriente (1) Geo Messico (1) Geo Mongolia (1) Geo Nepal (1) Geo Norvegia (2) Geo Olanda (4) Geo Portogallo (52) Geo Russia (3) GEO Sao Tomè e Principe (1) Geo Scozia (2) Geo Singapore (4) Geo Siria (1) Geo Slovacchia (1) Geo Spagna (21) Geo Stati Uniti (13) Geo Svezia (1) Geo Taiwan (4) Geo Thailandia (3) Geo Turchia (6) Geo Uruguay (1) Geo Vietnam (1) GGG come Gatti Gialli e Geografie (7) Giallisti algerini (1) Giallisti americani (13) Giallisti arabi (1) Giallisti argentini (8) Giallisti australiani (1) Giallisti belgi (7) Giallisti brasiliani (10) Giallisti britannici (24) Giallisti canadesi (1) Giallisti cileni (2) Giallisti cinesi (5) Giallisti cingalesi (2) Giallisti colombiani (1) Giallisti coreani (2) Giallisti cubani (2) Giallisti danesi (4) Giallisti egiziani (1) Giallisti francesi (25) Giallisti giapponesi (4) Giallisti greci (6) Giallisti Hong Kong (2) Giallisti indiani (9) Giallisti iraniani (1) Giallisti islandesi (5) Giallisti israeliani (4) Giallisti italiani (64) Giallisti malesi (1) Giallisti messicani (3) Giallisti nordirlandesi (1) Giallisti norvegesi (2) Giallisti olandesi (1) Giallisti peruviani (2) Giallisti portoghesi (14) Giallisti spagnoli (23) Giallisti svedesi (8) Giallisti svizzeri (3) Giallisti tedeschi (13) Giallisti turchi (5) Giallisti vietnamiti (1) Graphic Novel (32) I HAVE A DREAM... (1) InviaggioconWolfango (2) Liberamente libr-ato (5) Librerie e Biblioteche (165) MEMO (79) Memória de Elefante (16) No Comment (67) Post-on-demand (1) Scrittori africani (1) Scrittori americani (1) scrittori argentini (1) Scrittori brasiliani (1) Scrittori inglesi (2) Scrittori islandesi (2) Scrittori italiani (3) Scrittori messicani (1) Scrittori olandesi (1) Scrittori portoghesi (1) Scrittori russi (2) Scrittori statunitensi (1) Scrittori sudafricani (2) Scrittrici-e-Geografie (2) Statuae manent (20) Sud Africa (1) Sunshine Award (1) Vademecum Autore-vole (2) Venezia (18) Viaggiar-leggendo (7) Viviane Hamy (1)

Geo-lettori im-pazienti

Follow by Email

BIBLIO-GEOGRAFIA DI NELA SAN

Viaggiatrice Giallamente Ferrata (definizione di Baba Talpa), portoghese dentro, ammalata di ... lusitanitudine, in viaggio fra pagine di libri gialli, scaffali di librerie e biblioteche e altri mondi.

Parla: tedesco per scelta, inglese per necessità, francese per coercizione, portoghese per amore. In tutti gli altri momenti italiano.

Geo-MEMO

I testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva del mio blog" gialli-e-geografie " e tutelati dalla legge sul diritto d'autore n.633/41 e successive modifiche.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità, Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge nr. 62 del 7/03/2001. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti inseriti nei post, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Le immagini ed i video presenti nel blog provengono dal web e quindi valutate di dominio pubblico.
Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione o per qualsiasi violazione di copyright, non avranno che da segnalarlo e l'autore provvederà alla rimozione immediata.